Successo di pubblico per le prime due serate della rassegna “Dal vulcano alla laguna”

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- La grande festa al parco commerciale Le Zagare dedicata al carnevale è iniziata in grande stile con due dei grandi eventi in programma nel cartellone “Dal vulcano alla laguna per un carnevale di classe all’insegna di arte, musica e spettacolo”, manifestazione organizzata dall’estro e dalla creatività della professoressa Liliana Nigro, nome noto nel campo della cultura, con il supporto tecnico dell’Associazione Promopaola di AgniesjaJuzak.

“Questa settimana di festa all’insegna del divertimento- spiega Milena Calì direttore del centro commerciale- è uno dei tanti eventi che allieteranno le nostre sale, perché si può promuovere bellezza e diffondere cultura anche nei posti non destinati naturalmente”.

Colori, maschere, trucchi fosforescenti e tanta musica hanno invaso i corridoi delle Zagare per far divertire i più piccoli protagonisti della prima giornata di festa con una speciale sfilata per ammirare le maschere più belle create dalle mamme e dalle nonne. Oltre 150 i bimbi che hanno sfilato in passerella indossando le maschere più varie come le principesse disney, il re leone, le tartarughe ninja, peppapig e le immancabile damine e principi.

Per l’eleganza, il portamento e la simpatia tra gli applausi dei parenti e del numeroso e partecipe pubblico  al primo posto si sono classificati i fratelli Giordano e Ginevra Nuncibello, al secondo Giuseppe Nicotra, mentre al terzo Eleonora Cantarella.

Grande interesse e partecipazione anche per le elaborate e sofisticate acconciature realizzate dagli allievi della Scuola Futura i quali, nel secondo giorno di festa, hanno mostrato le nuove tendenze per la stagione primavera estate e hanno risposto e pettinato le tante donne e anche qualche uomo meno timido in stile carnevalesco, per una serata glamour da vivere in nome del sano divertimento e del sorriso.

Ufficio Stampa

Elisa Guccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*