Si marcia su Ragusa

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno il sole di maggio e le temperature miti di primavera hanno tardato ad arrivare ma nonostante questo in migliaia si sono presentati alla seconda edizione della Marcialonga firmata Avis Comunale Ragusa.

Tantissime magliette bianche hanno marciato per le strade del centro storico ibleo. Tante famiglie, tanti bambini, molti giovani e amici a quattro zampe hanno invaso letteralmente le strade portando un po’ di vitalità e allegria alla città.

Una giornata che si è aperta con un sole timido che cercava di mostrarsi o di farsi spazio tra le nuvole grigie minacciose che hanno portato alle ore 11 pioggia, grandine e vento distruggendo un dì di festa.

In prima linea ovviamente il presidente dell’Avis di Ragusa, Paolo Roccuzzo, e il primo cittadino, Peppe Cassì, che hanno dato il via alla manifestazione. L’evento ha interessato i tre ponti principali di Ragusa, via Roma, piazza San Giovanni, piazza Libertà, via A. Diaz, via Matteotti, via M. Coffa, c.so Vittorio Veneto, via Garibaldi, via Salvatore, via Palermo, via Mons. Rizzo, piazza Gramsci, via Libertà, via L. da Vinci, via Ing, Migliorisi, piazza Igea, via V. E. Orlando. Come punto di partenza e arrivo ovviamente la sede Avis in cui si è consumato il secondo ristoro. Come l’anno passato la marcia si è concentrata solamente sul centro storico barocco senza interessare, come si faceva una volta, il piccolo borgo ibleo.

“La Marcialonga è storia” ci dice qualcuno ed è davvero così. Chiunque ricorda questa passeggiata con il sorriso sulle labbra e quella stessa emozione di vent’anni fa. È un evento davvero unico e speciale a cui tanti tengono.

Marciatori, ci si rivede alla prossima edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*