Al via la rassegna di teatro classico Mitoff diretta da Salvatore Guglielmino

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- Lunedì 29 luglio, alle ore 10.30, nella corte del Castello Ursino sarà presentata alla stampa, alla città e agli amanti del teatro e dell’arte la rassegna Mitoff, patrocinata dal Comune di Cataniaed ideata e diretta da Salvatore Guglielmino per una produzione MediaManagerEventscon la collaborazione dell’Associazione Esclarmonde.

Un evento culturale inserito nell’ambito del programma SummerFest,che vedrà la messa in scena di tre opere: “Orfeo”, ispirato ai poemi di Virgilio ed Ovidio in scena il 31 agosto; “Fedra” di Seneca il 14 settembre; “Agamennone” di Eschilo il 28 settembre. La regia, le musiche, le liriche e l’adattamento teatrale sono curati da Salvatore Guglielmino.

“La rassegna Mitoff dedicata al teatro classico- dichiara Salvatore Guglielmino- è una rilettura attenta delle versioni delle opere diVirglio, Ovidio, Seneca ed Eschilo che guarda alla modernità dei nostri giorni trattando temi attuali del nostro quotidiano”. Ed ancora aggiunge: “Colpa, orgoglio e passione sono i temi che accomunano le tre opere di questa prima rassegna dove le anime dei personaggi racconteranno i propri sentimenti attraverso la voce di attori e cantanti per una messa in scena dal grande impatto emotivo”. Teatro e musica si mischiano ad amore e morte, l’incesto e il delitto si trasformano in rimorso e rimpiantodiventando i vettori trainanti di un cartellone che racconta il presente rivedendo un passato su cui nei secoli si è basata la nostra società.

La conferenza stampa sarà animata da Salvo Pogliese, sindaco di Catania, Manlio Messina, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Barbara Mirabella, assessore alla cultura del Comune di Catania,Giacomo Bellavia, presidenteAmt, e Salvatore Guglielmino, regista ed ideatore della rassegna.

Il cast e l’intero programma sarà presentato durante la conferenza stampa.

Ufficio Stampa

Elisa Guccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*