Stasera, a Milo, con il “La Scatola di Marlene” di Nino Criscione prende il via il XIII Premio Teatrale “Angelo Musco”

Print Friendly, PDF & Email

Milo – Stasera, alle ore 21,nello splendido “Anfiteatro Comunale Lucio Dalla” di Milo, si apre ufficialmente il XIII Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), dalla Regione Sicilia, dalla FITA Sicilia e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo.

Sotto i riflettori lacompagnia Teatrale “Cambia… Menti” di Santa Venerina in scena con la commedia in tre atti “La Scatola di Marlene” di Nino Criscione, per la regia di Pietro Coco (selezionata, come da regolamento del Premio, tra le compagnie partecipanti alla rassegna teatrale invernale milese, a cura della Filocomica Sant’Andrea) – 29/07/2019 ore 21, Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo – costo ingresso 2 euro;

“La scatola di Marlene è la storia di due cugini attempati e scapoloni che convivono in un appartamento ereditato dai nonni. Tonino Dal Ponte, insegnante, conduce una vita ordinata e metodica, fondamentalmente rassegnato ad una vita solitaria a causa di un “originale” tic che gli si attiva quando si avvicina ad una donna attraente. Pippo Dal Ponte, il cugino, invece, vive di  rendita. Scapestrato e donnaiolo vive di notte tra una discoteca e un night club pretendendo di dormire di giorno. Dalla diversità degli stili di vita di questi due cugini e dall’avvicendarsi di altri improbabili personaggi, nascono una serie continua di equivoci e battibecchi che porteranno lo spettatore fino alla scoperta dell’origine del  misterioso tic di Tonino”, dalle note di regia di Pietro Coco.

PERSONAGGI E INTERPRETI

Giuseppe Giusa                            Tonino Dal Ponte

Pietro Coco                                   Pippo Dal Ponte

Sabrina Patanè                             Carmela

Concita Russo                                Josephine

Teresa Puglisi                               Mago Timar

Ignazio Coco                                 L’idraulico

Solidea Torrisi                             Tiziana Micci

Regia                                           Pietro Coco

Scene: Laboratorio “Cantieri d’Arte”

Costumi: Laboratorio “Cantieri d’Arte”

Regia Audio e Luci: Antonio Coco

*

Di seguito – così come selezionate dalla giuria presieduta dall’Avv. Vincenzo Zappulla, presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano, e formata dalla prof.ssa Sarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), dal sig. Turi Giordano (attore e regista), dal sig. Agostino Zumbo (attore e regista), dal sig. Fabio Costanzo (attore), dal dott. Gianfranco Barbagallo (avvocato specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e dal sig. Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo),– si esibiranno nel Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo:

La serata “Milo Premia il Teatro” che si terrà – ingresso libero – al Teatro Comunale Lucio Dalla di Milo, alle ore 21, sabato 3 agosto 2019, con ingresso libero, che sarà condotta dal giornalista Salvo La Rosa e vedrà, tra gli altri, la presenza, in qualità di ospite d’onore, special guest, dell’acclamato artista Mario Incudine (Premio alla carriera), che sarà premiato in quantopersonaggio tra i più rappresentativi della nuova world music italiana,e che, per l’occasione, regalerà, come nel suo stile, indimenticabili momenti di spettacolo.

Mario Incudine – Poliedrico artista-cantastorie, riesce a far confluire la passione per musica con quella per il teatro e la scrittura portando la sua arte made in Sicily in giro per il mondo. Il suo ultimo progetto musicale, D’acqua e di rosi (Finisterre/Felmay), è una raccolta di canti d’amore in lingua siciliana in distribuzione in tutta Europa. Biagio Antonacci lo ha voluto come ospite nel suo branoMio Fratello del cd Dediche e Manie (Sony Music, 2017) e Mario Incudine è stato chiamato ad eseguirlo dal vivo nel live tour nazionale di Antonacci per i palasport d’Italia.

Come coregista assieme a Moni Ovadia firma Liolà, opera nel cartellone del teatro Biondo di Palermo nel 2018  e attualmente in tour (spettacolo in cui è anche protagonista e autore delle musiche originali), e Le Supplici nella stagione dell’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa 2015, recitando e cantando anche nel ruolo del cantastorie e curandone la traduzione in siciliano e le musiche originali. Firma le musiche ed è tra i protagonisti (assieme a Ovadia e Valeria Contadino) dello spettacolo Il Casellante, tratto dal romanzo di Andrea Camilleri e diretto da Giuseppe Dipasquale, attualmente in tournée nazionale. È protagonista dello spettacolo di teatro musicale Mimì, da sud a sud con le note di Domenico Modugno che Incudine da vero mattatore porta in giro per l’Italia assieme alla sua band per la regia di Giuseppe Cutino e Moni Ovadia. Ha all’attivo tour in quattro continenti e collabora con alcuni tra i più importanti artisti della musica, del teatro e della danza: tra gli altri, Andrea Camilleri, Ambrogio Sparagna, Gaetano Savatteri, Alessandra Mortelliti, Rocco Mortelliti, Mariano Rigillo, Francesco De Gregori, Franco Battiato, Lucio Dalla, Alessandro Haber, Geppy Gleijeses, Massimo Ghini, Walter Matteini, Matteo Tarasco, Marinella Bargilli.

Nel corso della serata sarà assegnata una Targa alla Memoria all’attore Gilberto Idonea, scomparso lo scorso Ottobre, per l’occasione interverranno il figlio Alessandro Idonea e la moglie prof.ssa Raffaella Oliveri.

UFFICIO STAMPA 4PRESS

Addetta Stampa Grazia Calanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*