“Ferragosto Shakti – Una notte per la cura del sé” HathaYoga, Campane Tibetane e VeganFood

Print Friendly, PDF & Email

Etna Shakti – Avamposto Vegano (Via San Giacomo, Zafferana Etnea) reduce dal successo riscosso, in occasione della notte di San Lorenzo con la prima edizione dell’evento “Scialàndosela con le stelle”, a grande richiesta, propone, in collaborazione con il Centro Fiore di Loto di Giarre, un nuovo imperdibile appuntamento, mercoledì 14 agosto, ore 19, intitolato Ferragosto Shakti.  Una notte per la cura del sé. Un appuntamento, questa volta, articolato in due momenti: HathaYoga con le sonorità delle Campane Tibetane e VeganFood.

Primo Momento – In una delle splendide terrazze di Etna Shakti, affacciata sul vulcano e su un giardino/orto sinergico con più di mille specie di piante e alberi, piccolo santuario della natura dove si custodisce la biodiversità, ritrovo per incontri di coscienza, la Maestra Antonella Sgroi, insegnante e fondatrice del “Centro Fiore di Loto” di Giarre, terrà una lezione di HataYoga impreziosita dal suono delle Campane tibetane.

Curiosità * Le campane tibetane (chiamate Tibetan singing bowls – ciotole cantanti) sono un antico strumento musicale originario del Tibet. Attualmente, le più pregiate per qualità e rifinitura sono prodotte in Nepal. Il suono emesso dalle ciotole antiche non ha eguali per purezza, profondità e vibrazione. La rilassante musica zen delle campane tibetane è ideale per favorire relax e meditazione.

«La disciplina yoga può essere praticata da tutti. I suoi benefici sono infiniti, con la sua pratica, costituita da un complesso di esercizi psicofisici e da tecniche di respirazione, tende al raggiungimento della consapevolezza del nostro corpo e dei nostri processi fisiologici e mentali. Il centro yoga nel quale pratico e insegno è gestito dall’associazione Centro Fiore di Loto di cui sono presidente. In questo centro pratichiamo Hatha Yoga seguendo la tradizione del maestro Andrè Van Lysebeth. Inoltre organizziamo seminari e conferenze aperte a tutti allo scopo di diffondere lo yoga, la corretta nutrizione, le terapie alternative per il benessere e la cura della persona e altre discipline il Tai Chi, la Ginnastica posturale, l’Astrologia, la Filosofia orientale», dichiara Antonella Sgroi.  

Secondo Momento – Si potrà gustare rilassati un Buffet vegano a cura di Sebastiano Giuliano di Etna Shakti, con vino e bevande comprese.

Sebastiano Giuliano, con lunghe esperienze in cucine vegane, è il fondatore di “Etna Shakti”, il primo “avamposto vegano” nato all’interno del Parco dell’Etna, a circa 600 metri s.l.m., nel territorio di Zafferana Etnea. Etna Shakti è una riserva di pace e di verde con un giardino-orto sinergico che attualmente conta più di mille specie di piante e alberi. È un “santuario” della natura dove si custodisce la biodiversità, un luogo dove organizzare incontri benefit per aiutare ambiente, animali e umani in difficoltà.

«Quanti vorranno, potranno accedere ad Etna Shakti in assoluta libertà purché desiderosi di contribuire, con empatia e intelligenza, alla crescita di questo piccolo angolo di mondo protetto», spiega il fondatore Sebastiano Giuliano.   

Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo su Facebook un messaggio alla pagina di Etna Shakti https://www.facebook.com/EtnaShakti/

Evento Facebook  https://www.facebook.com/events/706902576399929/

UFFICIO STAMPA 4PRESS

Addetta Stampa Grazia Calanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*