La misura del genio. Il concerto di Mario Incudine

Print Friendly, PDF & Email

«La misura del genio è il carattere, – anche se il carattere, in sé, non decide del genio. Genio non è talento e carattere, ma carattere che si rivela nella forma di un talento particolare. […] Il genio non ha maggior luce di un altro onest’uomo- ma concentra questa luce, mediante una lente di un certo tipo, su un punto focale.» (Wittgenstein)

Galeotta la serata Valdinese (Me) tenutasi il 12 Agosto a far si che riversassi epistolarmente la sensazione che ancora oggi mi porto, dopo aver assistito alla PERFORMANCE del personaggio più rappresentativo della nuova world music italiana: MARIO INCUDINE, Che dono per la Sicilia! E non solo……

Condividere il talento non è semplice, per MARIO è un’inclinazione naturale.

Fattore decisivo sembra esserne il progetto, la passione con la quale il popolare artista decide di condividere socialmente il capitale individuale.

Un talento che oggi ha molto a che fare con una sorta di senso della responsabilità che per il poliedrico Mario sembra prevalere ad ogni acuto e nota poetica.

In tour per la Sicilia con il progetto musicale D’acqua e di rosi apparentemente solo musicale, riesce in realtà ad incantare l’affettuoso pubblico attraverso la magia della poesia che evidentemente ha segnato profondamente la vita del CANTASTORIE.

Sul palco riesce a trasformare ogni movimento corporeo in parola, alternando momenti romantici a malinonici, gioiosi, popolari, culturali e socialmente importanti.

Attorniato da una band composta da “STORIE”, dietro ogni strumento e musicista una vita, che Mario non esita a far intravedere, rendendo vivo sempre il momento, plasmandolo in “SPETTACOLARE”.

Personaggio complesso e sostanzialmente inedito, il “piccolo” Siciliano, dall’approccio interdisciplinare che sa ascoltare, capire, leggere, guardarsi intorno, assorbire il più possibile da ciò che lo circonda.

Sul palco mostra la parte più autentica, generatrice assoluta del suo talento, vulcano di iniziative, ogni sua avventura è contraddistinta da una grande e coinvolgente capacità comunicativa.

Geniali i suoi virtuosismi, mai ostentati, ma che decretano valore alle sue storie. La forza espressiva di Incudine, è la capacità di comunicare un modo di stare al mondo e di raccontare la propria epoca.

Ho sempre pensato che non tutti dispongono di una PERSONALITA’ CREATIVA, intesa come una grande quantità di energia fisica, con grande concentrazione, proiettando un’aura di freschezza ed entusiasmo.

Personalità suggestiva e impreziosita da una luce emozionante, come quella di Mario Incudine, che incarna perfettamente attraverso i suoi spettacoli, l’universo interiore, un mondo fatto di immagini della memoria, di sensazioni evocate da un ricordo, da un amore viscerale per la Sicilia e per la bellezza che ci circonda in ogni momento.

Ribelle e conservatore. l’artista Siciliano ha interiorizzato la “cultura”, come un’area ideale da rielaborare con fantasia ed ingegno.

Lieta di aver potuto godere della sua arte, lieta di sapere che esiste un artista così ORIGINALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*