Ulisse, all’Isola delle Chiatte al Porto Antico di Genova

Print Friendly, PDF & Email

Uno degli spettacoli più magici, emozionanti, coinvolgenti e commoventi che abbia visto in tanti anni che sono recensora teatrale, in una parola, anzi due: semplicemente superlativo. Questo è “Ulisse” all’Isola delle Chiatte al Porto Antico di Genova, spettacolo conclusivo della quarta edizione del Sea Stories Festival il cui direttore artistico è Igor Chierici che di “Ulisse” è co-regista insieme a Luca Ciccolella, principale protagonista e autore delle musiche. Vorrei tributare i miei primi complimenti, meritatissimi, alla magica e perfetta scenografia di Cristina Repetto e agli splendidi costumi di Carolina Tonini, entrambe hanno contribuito con la loro creatività alla magia dello spettacolo. E ancora tanti calorosi applausi e una standing ovation virtuale a Igor Chierici che ha dato vita a un Ulisse che non riesce a fermarsi a lungo in un posto ma è sempre in viaggio per mettersi alla prova, alla ricerca di nuovi sfide “è il concetto di Nostos, ovvero del viaggio, a fare da cardine della storia…il viaggio per mare è fortemente simbolico nella storia di Ulisse, che riesce infine a dominarne tutti i pericoli, chissà per quale destino…per Ulisse scrutare l’ignoto significa andare oltre per arricchirsi e per sfidare quella sete di conoscenza» con le parole di Chierici. E in questo suo continuo viaggio Ulisse-Igor è accompagnato da alcuni compagni. In primis Euriloco, una straordinaria Cristina Pasino, che interpreta anche altri tre ruoli: la maga Circe, le Sirene e infine la moglie Penelope. Bravissima!!! E bravo anche il co-regista Luca Ciccolella nel ruolo del compagno Perimede, Bruno Ricci che interpreta due compagni, prima Elpenore e poi Sinone, e infine Edmondo Romano che suona due strumenti particolari, il duduk armeno e lo chalumeau, su musiche di Chierici. Quando il Teatro è come “Ulisse” allora merita la T maiuscola e il pubblico sta rispondendo alla grande al canto delle sirene di Chierici e dei/lle suoi/e compagni/e e: ogni sera l’Isola delle Chiatte è uno spettacolo nello spettacolo, l’onda delle persone che arrivano e si lasciano ammaliare, in una silenziosa apnea emotiva, è ininterrotta. C’è ancora stasera e domani per mettersi in viaggio con Ulisse e il suo cast al Porto Antico: salite a bordo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*