Primo successo per la Benetton

Print Friendly, PDF & Email

Dopo tre sconfitte, al termine di tre incontri giocati in modo altalenante, arriva finalmente il primo successo, ottenuto ai danni dei Southern Kings, per la Beneton Treviso.

L’inizio del primo tempo è bello, le squadre si affrontano a viso aperto e lo spettacolo è gradevole, con rapidi capovolgimenti di fronte, nonostante qualche errore di troppo forse dettato proprio dalla frenesia.
In questa fase la Benetton commette diversi falli e ad approfittarne sono i Kings che sfruttano, al 6°, una punizione per portarsi in vantaggio con il piede di Demetri Catrakilis. 0-3.
I padroni di casa però rispondono immediatamente, al 10°, con un’azione veloce della linea arretrata trevigiana conclusa in meta da Angelo Esposito. Ian Keatley trasforma. 7-3.
Al 16° l’ennesimo fallo di squadra costa il giallo al biancoverde Toa Halafihi. Il conseguente calcio dà la possibilità all’apertura sudafricana di accorciare.
Con l’uomo in meno la Benetton riesce a resistere ma la partita scade un po’ sia in qualità che nel ritmo.
In pratica non accade nulla fino al 30° quando un fallo in ruck degli ospiti permette a Keatley di allungare nel punteggio. 10-6.
Poi sono i Kings a farsi pericolosi. Prima “rischiano” di marcare una meta poi si “accontentano” di tre punti. 10-9
Ma allo scadere una fiammata biancoverde porta Keatley a schiacciare sulla bandierina. 15-9.
Al rientro in campo troviamo una Benetton che ha lo stesso piglio con il quale ha chiuso il primo tempo e al 43° arriva la meta di Ratuva Tavuyara che nasce da una mischia al centro dei pali nei 5 metri ospiti. Keatley trasforma. 20-9
Al 52° la Benetton marca la meta del bonus. C’è una touche sui 22 sudafricani, la palla arriva a Keatley che con un maligno calcetto offre a Ignacio Brex la più facile delle occasioni per andare in meta. l’apertura biancoverde trasforma. 27-9.
Con il risultato nei fatti ormai deciso, la partita torna ad essere godibile. I Kings si fanno prendere dalla frenesia di dover a tutti i costi marcare mete ma commettono errori anche banali.
Ad approfittare di uno di questi è, al 61°, Federico Ruzza che stoppa un calcio di liberazione dei Kings e poi porta l’ovale in area di meta. Antonio Rizzi, nel frattempo subentrato a Keatley, centra i pali. 37-9.
Al 65° arriva la prima meta sudafricana. Touche sui 10 trevigiani, maul rossonera e meta Rossouw De Clerk. Siyabonga Masuku trasforma. 36-16.
Nei restanti minuti la Benetton tira i remi in barca e cerca di contiene gli avversari mentre i Kings cercano di segnare ancora. Ci riescono due volte, la prima a un minuto dal termine, la seconda a tempo scaduto. Con i quattro punti supplementari di Masuku il risultato viene fissato sul 36-30, ce vale in punto di bonus difensivo per gli ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*