Il Paradiso di Dante, il nuovo spettacolo evento di Salvatore Guglielmino

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- Dopo il grande successo della rassegna Mitoff dedicata al teatro classico il regista e attore Salvatore Guglielmino ritorna ad incantare ed incuriosire il pubblico catanese con una straordinaria ed unica, fino ad oggi, rappresentazione di  “Il Paradiso” di Dante.

Cornice di questo evento la monumentale chiesa di San Nicolò L’Arena, sito adatto alla trasposizione teatrale del testo curato dallo stesso Guglielmino autore anche della regia, che debutterà in prima nazionale il 7 e 8 dicembre, con il patrocinio del Comune di Catania, dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo per una produzione Compagnia degli Eventi in collaborazione con l’Associazione Esclarmonde.

“L’adattamento teatrale del Paradiso- dichiara Salvatore Guglielmino- è un’analisi attenta dell’opera di Dante rivolta ad un pubblico volutamente eterogeneo, con una particolare attenzione ai giovani e agli amanti del teatro,mettendo in evidenza i vari messaggi subliminali dell’opera, che possono assolutamente essere letti anche in chiave contemporanea, attraverso i versi recitati dagli attori che interpreteranno i personaggi delle anime collocate dal Poeta nei diversi cieli del Paradiso”.

Ruolo fondamentale avranno le musiche, che avranno il compito insieme alle coreografie dei danzatori e delle danzatrici che rappresenteranno i beati, curate dal Maestro di danza Pietro Gorgone responsabile del Balletto di Sicilia, di rendere ancor più suggestivo lo spettacolo con il preciso obiettivo di trasmettere ai presenti un messaggio d’amore universale.
“Non saranno allestite particolari scene che possano turbare le bellissime strutture architettoniche e artistiche- continua Guglielmino-, gli spazi davanti all’altare e l’altare stesso saranno la naturale scenografia dell’opera e le luci non saranno invasive ma metteranno in risalto l’assoluta bellezza del sito”. I nomi del cast non sono ancora resi noti, poichè  il regista preferisce non svelare nulla ma stimolare la curiosità fino all’imminente conferenza stampa.

Ufficio Stampa

Elisa Guccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*