All’Ambasciatori le magiche “Note di Natale” incantano il pubblico di tutte le età

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- Un tripudio di colori, luci ed emozioni per l’allegro spettacolo “Note di Natale” scritto, diretto ed ideato da Giuseppe Bisicchia e Massimo Giustolisi per una produzione Buio in Sala, che ha visto avvicendarsi sul palco del Teatro Ambasciatori oltre centocinquanta allievi dalla categoria junior ai senior per raccontare tra balli, canti e buoni sentimenti il vero significato del Natale.

L’intero spettacolo, applaudito da una sala gremita e partecipe, ruota attorno a tre personaggi fantastici: Mamma Natale, interpretata da Silvana D’Anca, la Befana sprint e giovane, Giovanna Sesto, e Babbo Natale, Pippo Tomaselli, che raggiungerà le due amiche-nemiche a fine spettacolo dopo aver consegnato i doni a grandi e piccini in un finale scoppiettante elargendo al pubblico caramelle e cioccolatini. Siamo durante la notte più lunga dell’anno con Mamma Natale che nonostante le simpatiche incursioni della Befana racconta agli elfi due storie: “Il Canto di Natale” di Charles Dickens e “Il principe Felice” di Oscar Wilde.

In un’atmosfera magica e fatata si materializzeranno i personaggi delle storie narrate che tra balli e canti stupiscono la platea affinchè sia Natale tutti i giorni e non solo una volta l’anno.

L’attenta regia ha saputo cucire perfettamente le diverse performance artistiche dei più piccoli seguiti da Lara Torrisi e Daniele Bruno, degli adolescenti che si sono esibiti in un momento canoro curato da Andrea Cascio, dei giovani che hanno messo a frutto gli studi in tutte le discipline performative con momenti di canto a cura di Salvo Disca, di danza sotto la guida di Giorgia Torrisie Martina Caruso e di Musical per la direzione di Marina Puglisi con il gruppo di adulti che hanno portato in scena delle performance sempre dal sapore natalizio per uno spettacolo che ha incantato i più piccoli facendo riassaporare ai più grandi il sapore di quel Natale trascorso tra il calore degli affetti più cari.

Ufficio Stampa

Elisa Guccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*