La Benetton lotta ma si inchina ai Saints

Print Friendly, PDF & Email

Nel penultimo turno di Heineken Champions Cup che vedeva la Benetton Treviso opposta ai Northampton Sainst, i trevigiani non sono riusciti a bissare il successo ottenuto il mese scorso con Lione né a “vendicare” la sconfitta casalinga arrivata al fotofinish subita nella partita di andata a Monigo nel mese di novembre. Anche oggi, al Franklin’s Gardens, la formazione veneta ha giocato alla pari con gli avversari, è stata in diverse occasioni avanti nel punteggio, ma alla fine sono stati gli inglesi a portare a casa la vittoria con un punteggio ben più severo (33-20) rispetto a quanto visto in durante gli 80 minuti di gioco.

Nel primo tempo, non bello e molto spezzettato per i frequenti errori dall’una e dall’altra parte, sono stati i Saints a tenere in mano il pallino del gioco e ha costringere i biancoverdi nella propria metà campo per quasi tutta la durata del tempo. La Benetton però ha tenuto bene in difesa, a parte l’errore al 6° che ha permesso a Harry Mallinder di segnare una meta in prima fase, riuscendo addirittura a chiudere in vantaggio la prima frazione grazie al piede di Tommaso Allan, all’11° per un fallo della mischia inglese, e alla meta di Tommaso Benvenuti, al 34° bravo a intercettare un passaggio centrocampo e a correre fino al tuffo finale al centro dei pali. In mezzo un giallo a Charlie Trussardi che, per fortuna, non ha portato alcun vantaggio agli inglesi.

Al rientro in campo sono nuovamente i padroni di casa, al 44°, a marcare, con Henry Taylor, bravo a chiudere in meta una lunga multifase. James Grayson trasforma. 12-10.

La Benetton non si perde d’animo, si riversa nella metà campo avversaria e al 51° vanno in meta con Hame Faiva che arriva, come ormai tante in questa stagione, da un maul nato da touche sui 5 metri avversari. Allan trasforma. 12-17.

In questa fase gli inglesi sembrano in difficoltà e subiscono il dominio trevigiano.  Al 57° la mischia biancoverde conquista l’ennesima punizione; Allan va per i pali ma clamorosamente sbaglia. Nell’azione che segue sono i Saints a tornare in vantaggio grazie alla meta di Francois Van Wyk, trasformata da Grayson. 19-17.

Nuovo capovolgimento di fronte e Allan, siamo al 64°, ha un’altra occasione per arrotondare il proprio score. L’apertura della nazionale italiana questa volta non sbaglia e porta nuovamente avanti la propria squadra. 19-20.

Gli inglesi però non ci stanno a perdere, solo una vittoria con il punto di bonus darebbe loro ancora qualche speranza di passare il turno, così si rifanno sotto e marcano la quarta meta, ancora una volta in prima fase, con Fraser Dingwall. Con i due punti di trasformazione fa 26-20.

Le gambe dei trevigiani non girano più come prima e allora sono gli inglesi ad arrotondare il punteggio, al 78°, con Andy Symons. Grayson centra i pali. 33-20.

La partita finisce qui. Per i trevigiani non c’è più tempo per sperare in un recupero, gli inglesi invece non hanno più nulla da chiedere all’incontro.

Sabato prossimo, nell’ultimo turno di Heineken, la Benetton sarà impegnata in casa con il Leinster, oggi vittorioso con il Lione e già matematicamente qualificato al turno successivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*