Risate irriverenti e graffianti con la coppia Montanari – Bardani” protagonisti di “La più meglio gioventù”

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- Un atto unico di pura adrenalina e grande impatto che coinvolge sin dalla prima battuta il divertito e partecipe pubblico che, come in uno stadio dalle poltroncine del CentroZoper il secondo appuntamento in cartellone di Teatro Mobile di Catania diretto da Francesca Ferro, applaude senza sosta Alessandro Bardani e Francesco Montanari, istrionici protagonisti del reading teatrale “La più meglio gioventù”.

Dopo un tour in lungo e largo per l’Italia la coppia Bardani-Montanari, giunti alla settima collaborazione, dopo aver recitato insieme nella serie tv “Romanzo Criminale”, nella sketch-comedy per Repubblica.it “Felici & Contenti – Pillole di Becchinaggio”, scritta da Bardani stesso, collaborato ancora nel cortometraggio pluripremiato e Nominato ai David di Donatello “Ce l’hai un minuto?”, scritto e diretto da Bardani, che vede tra gli interpreti anche a Montanari, protagonista della pluripremiata serie cult Rai “Il Cacciatore” in replica su rai due in attesa della seconda stagione che andrà in onda dopo Sanremo, con battute fulminanti e allo stesso tempo dissacranti raccontano con leggerezza e sana ironia le ansie dei nostri giorni e le paure di una generazione, quella dei trentenni, che in modo a volte sgangherato cerca di affrontare il domani.

Con uno stile che s’ispira a film come “Clerks”, “Coffee and cigarettes” e al teatro canzone di Gaber e richiami a Woody Allen, Ben Stiller ma anche Pier Paolo Pasolini, Marco Tullio Giordana i due ottimi protagonisti in perfetta sintonia e reale divertimento mentre dialogano da amici, e non semplicemente da professionisti del mestiere, mischiano sacro e profano tirando in ballo Shakespeare e leggi assurde emanate in giro per il mondo, per uno spettacolo che mette d’accordo tutti con l’obiettivo ben riuscito di strappare divertiti consensi, capace di far staccare la spina dai tanti problemi della quotidianità, per un crescendo di esilaranti emozioni.

Ufficio Stampa

Elisa Guccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*