La “libertà interiore” del futsal ragusano

Print Friendly, PDF & Email

È stata la Virtus Ragusa Futsal la precorritrice del calcio a 5 femminile a Ragusa. La scorsa stagione, per intenderci quella non conclusa a causa del Covid19, le ragazze iblee stavano disputando il massimo campionato italiano, con discreti risultati.

Quest’anno ai nastri di partenza, partendo dal gradino più basso, la serie C regionale, ci sarà un’altra formazione, la Ads Futsal Ragusa.

La società iblea, presieduta da Enzo Gregna, e con un staff molto rosa, non si vuole limitare a calcare i parquet siciliani ma impegnarsi anche sul sociale attraverso il movimento INNER FREEDOM per “valorizzare” – è la dottoressa Alessia Russo, Mental Trainer delle neroverdi, a spiegarcelo – “l’autenticità ed il talento di ognuno di noi e che ci caratterizzerà per portare il fair play non solo in campo ma anche in società aderendo a campagne, o anche ideandone noi stessi, che abbiano attinenza con la tutela dei diritti umani e nella lotta ai pregiudizi”.

Oltre alla Russo, fanno parte dello staff anche Marinella Cilia (vicepresidente), Giulia Licitra (social media e stampa), Oriana Chessari, Giuseppe lo Monaco, Damiano Bonincontro. L’allenatore è invece Giuseppe Marino.

La prima uscita stagionale delle ragazze ci sarà il 9 agosto, a Noto, in occasione del Giacinto Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*