Finalmente a Catania Salvatore Guglielmino in “Edipo re”

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA- Finalmente a Catania, dopo il successo del debutto a Noto, per soddisfare le numerose richieste del pubblico catanese e dello stop forzato a causa delle avverse condizioni metereologiche, sabato 3 ottobre, alle ore 21.00, nella cornice dell’anfiteatro Le Ciminiere, nell’ambito della rassegna “SummerFest” del Comune di Catania, va in scena la pièce “Edipo Re” di Sofocle riadattata e diretta da Salvatore Guglielmino. Il dramma di Sofocle, per la seconda stagione di Mitoff dedicata al teatro classico, sarà interpretato da Salvatore Guglielmino con Marta Limoli. “L’Edipo Re- dichiara Salvatore Guglielmino- rappresenta una delle tragedie greche più significative e influenti per la civiltà occidentale, evidenziando la tragedia dell’uomo illuso di avere sotto controllo la propria vita e le conseguenze delle proprie azioni”. L’opera racconta il dolore dell’uomo che cerca di sfuggire i tutti i modi alla profezia che lo vede l’assassino del padre e marito della madre, ma ciononostante si ritroverà nella totale inconsapevolezza, a realizzare il nefasto responso datogli alla nascita. “Come sappiamo Edipo credendo di allontanarsi dalle colpe che non ha ancora commesso- continua Guglielmino- si sta inconsapevolmente adoperando a mettere in atto i disegni del destino, dimostrando come una storia scritta secoli or sono sia tremendamente attuale e come molto spesso cercando di evitare quel problema ci troviamo spesso avvinghiati e travolti da esso”. Una pagina teatrale con cui si esaminano l’esistenza umana e le sue miserie che, mettendo in luce la tragicità e la psicologia del dramma umano dove teatro, morte e l’inevitabilità del fato, dimostra ancora una volta come l’insegnamento dei miti si rifletta nel nostro quotidiano.

Ufficio Stampa Elisa Guccione

MIToff Teatro Classico Salvatore Guglielmino Regista CantAttore Assessorato alla Cultura – Comune di Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*