La Passalacqua batte Empoli

Print Friendly, PDF & Email

82 a 80 e due punti in classifica per la Passalacqua Ragusa. Due Pu ti non scontati, considerando l’andamento della partita, con l’Empoli per larghi tratti ha visto avanti nel punteggio.
Dopo un inizio equilibrato, con le due squadre che si portavano alternativamente avanti nel punteggio (19-20 al primo intervallo), sono le toscane, nel secondo quarto a provare ad allungare, arrivando anche sul 40-48 a poco più di un minuto dal termine. Ma alla sirena le ragusano riuscivano a chiudere il quarto sul 45 a 48. Con la sensazione che le biancorosse avessero comunque in mano la partita.
Questa sensazione viene però subito cancellata già nei primi minuti del terzo quarto. La Passalacqua infatti al 1:30 mette per la prima volta dopo circa 15 minuti la testa avanti poi per tutto il tempo le due squadre giocano a superarli l’un l’altra. Solo a fine quarto le ragusano riescono a mettere 4 punti tra loro e le avversarie (71-67).
Nell’ultimo quarto la tensione gioca brutti scherzi ai due quintetti, che iniziano a segnare con più difficoltà rispetto a prima. La Passalacqua mantiene sempre un vantaggio, seppur minimo, sulle avversarie. Si arriva però a un minuto e mezzo dal termine con le due squadre sull’80 pari. Adesso il pallone pesa e per le une e per le altre il canestro sembra essersi ristretto. Non si segna più. Almeno fino a 2 secondi e mezzo dal termine, quando Mariella Santucci, con una magia sotto la plancia, aggiunge due punti allo score della propria squadra. 82-80 per le ragusane e time out chiesto dalla panchina ospite. Si riprende con una giocata che potrebbe valere tre punti e la vittoria per Empoli ma il pallone tifa per Ragusa e non entra. Poi c’è la sirena e gli abbracci delle giocatrici in maglia verde.
La stagione sarà difficile, vincere non sarà sempre facile, ma la Passalacqua c’è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*