La Passalacqua non si ferma più

Print Friendly, PDF & Email

Nel recupero con San Martino di Lupari arriva la quinta vittoria di fila per la Passalacqua Ragusa. Ma quanta fatica per avere la meglio sulle venete. Anche perché le ragusane non è che siano partite con il piede giusto. Tutt’altro. Per rendere l’idea basta dire che alla prima sirena il tabellone indicava 9 a 23 ma che a poco più di un minuto dal termine si era sul 3 a 21 con i punti delle biancoverdi che erano arrivati dalla lunetta.
Un inizio da incubo, quindi. Con le ospiti, all’inizio probabilmente incredule per la facilità con cui andavano a canestro e con la speculare difficoltà di fare altrettanto delle avversarie.
Le ragusane sbagliano tiri facili e con il passare dei minuti la paura dell’errore si fa sempre più forte fino al punto di non tirare quando chiunque lo avrebbe fatto. E così le venete ne approfittano fino ad arrivare al +18 (3 a 21) dell’1:39.
All’inizio di secondo quarto sembra che la Passalacqua si sia sbloccata ma poi tutto torna nero e il San Martino riallunga. Alle venete entrano tutti i palloni, nonostante diano l’impressione di giocare al doppio della velocità rispetto alle padrone di casa.
Solo nei minuti finali la Passalacqua sembra sbloccarsi riuscendo a chiudere il secondo quanto sul 23 a 34.
Al ritorno sul parquet c’è una Passalacqua diversa, più convinta dei propri mezzi, meno impacciata e meno paurosa.
Si segna poco, ma a farlo con più frequenza sono le ragusane, che pian piano si avvicinano alle avversarie, fino a raggiungerle sul 45 pari al 2:38 grazie all’ennesima tripla di Nicole Romeo (alla fine ne metterà 6, se non ci sbagliamo tutte nella seconda metà di incontro, risultando miglior marcatrice con 24 punti, davanti a quella macchina da punti che è Jolene Anderson).
Adesso è un’altra partita e la Passalacqua, sulle ali dell’entusiasmo, sembra capace di tutto. Si va al riposo sul 51 a 48.
Nell’ultimo quarto la tensione si taglia con il coltello e il pallone diventa pesante. Il primo canestro lo mette a 8:10 la Anderson poi si segna poco e si va avanti punto a punto.
A metà quarto si è sul 56 a 54. Un minuto dopo San Martino rimette il naso avanti. 56 a 57.
L’ennesima tripla di Romeo riporta in vantaggio la propria squadra e i successivi canestri di Marshall e della italoaustraliana fissano il Punteggio sul 63 a 57 quando manca poco più di un minuto al termine.
Poi non accade più nulla e in casa Passalacqua si può festeggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *