Dignità e pari opportunità per i senzafissadimora

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno le festività legate a questo periodo, Natale e nuovo Anno, si stanno celebrando e vivendo diversamente in Italia oltreché in molti paesi del mondo perché pochi giorni fa è stata dichiarata dal Governo italiano una notevole chiusura per impedire al Virus di dilagare, vietando gli spostamenti tra regioni e comuni. Questa limitazione viene rispettata anche a Bolzano.
Come si vede dalle strade, la città è deserta. Tutti sono chiusi in casa per festeggiare nei limiti del possibile, con i familiari.
Le strade sono quasi vuote, si vedono poche persone in giro e qualche macchina che passa. È arrivata anche la neve, e che neve!
Le persone che, nello specifico, si vedono circolare, sono quelle che portano i cani a spasso ed alcuni ragazzi che non hanno una casa e purtroppo sono costretti a restare fuori al freddo ed al gelo in condizioni deplorevoli.  
Una situazione del genere potrebbe essere evitata in una città come Bolzano dove si vive ancora nel benessere anche se relativo.
La condizione che queste persone stanno vivendo è assai ingiusta.
Da esseri umani, dobbiamo reagire immediatamente per trovare una sistemazione per loro.
Il 12 Dicembre 2020, una buona parte dei cittadini bolzanini ha risposto all’appello lanciato dalle volontarie e dai volontari che sono impegnati giorno e notte sul territorio altoatesino dando una mano tutti i santi giorni alla moltitudine di  persone senza una fissa dimora che dormono per strada e che hanno fatto della strada, purtroppo, la loro casa.
L’obiettivo di questo appello era di protestare nell’intento di chiedere un alloggio e trovare una sistemazione per i senzatetto.
La manifestazione si è svolta nello spazio circostante al parco della stazione ferroviaria di Bolzano con una durata di circa due ore con la partecipazione di massa di più di 200 persone che chiedevano, manifestando, diritti e dignità per chi dorme all’aperto.
Visto che il periodo in cui stiamo vivendo è molto difficoltoso, e con una notevole probabilità esiste un altissimo rischio di contrarre ed ammalarsi di Covid19 oppure morire a causa delle rigide condizioni climatiche, è necessario che le autorità competenti facciano qualcosa per sistemare queste persone e togliere tutti dalla strada dando loro un alloggio caldo dove poter abitare.
Noi tutti meritiamo di vivere sotto un tetto perciò, se avessi personalmente la possibilità di potere accogliere tutti, lo farei, senza ombra di dubbio.
Sperando che qualche individuo di animo buono faccia qualcosa per aiutare le persone bisognose e vulnerabili, mi auguro che la speranza per un presente migliore possa nascere in tutti noi. Buone festività e felice nuovo anno 2021, ormai alle porte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *