Ecco “La Sveglia”: è ora della festa di Carnevale per il mondo del volontariato senese

Print Friendly, PDF & Email
La foto è tratta da una scena del video che La Sveglia ha ideato e realizzato per QuaViO

Il gruppo teatrale senese, costituito in organizzazione di volontariato, sarà tra i protagonisti dell’evento di domenica 7 febbraio ore 18.00

Il mondo è tutto un palcoscenico sul quale tutti noi, uomini e donne siam solo attori, con le nostre uscite e con le nostre entrate; ove ciascuno, per il tempo che gli è stato assegnato,recita molte parti. Con questi versi di William Shakespeare la compagnia teatrale “La Sveglia” si presenta al pubblico. Non attori professionisti ma veri professionisti della solidarietà: il ricavato delle rappresentazioni sono sempre a servizio degli altri. Dei “piu fragili”.

Questa volta, l’emergenza sanitaria vieta l’uso del palcoscenico. Allora che fanno quelli de “La Sveglia”? Mollano? Nemmeno per idea. Ed ecco che hanno inventato un modo alternativo per essere vicini a  Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Siena, organizzazione di volontariato QuaViO (Qualità della Vita in Oncologia) e ANIOC di Siena (Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche). Tutti uniti per la festa del volontariato.

A spiegare meglio la cosa, Silvia Olmastroni presidente di “La Sveglia” odv: “Con molto entusiasmo, abbiamo accolto l’invito per poter offrire un piccolo contributo a questo spettacolo in occasione del Carnevale. Anche in tempi duri e tristi, è sempre giusto fare festa e cogliere ogni opportunità per fare beneficienza”

La foto è tratta da una scena del video che La Sveglia ha ideato e realizzato per QuaViO

Alla domanda mirata a capire cosa la Sveglia farà, la presidente risponde così: “Abbiamo pensato a un video che speriamo potrà rallegrare quanti parteciperanno all’iniziativa. Ci siamo divertiti anche noi: un ringraziamento particolare  a chi ha partecipato alla realizzazione e un grazie particolare a QuaViO  e Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Siena che non perdono occasione per evidenziare  l’‘importanza della solidarietà”

La foto è tratta da una scena del video che La Sveglia ha ideato e realizzato per QuaViO

Il tutto si riassume in un’ora di puro divertimento, con partecipazione gratuita, che sarà trasmessa, in diretta streaming. Programma ricco per grandi e più piccoli con artisti che hanno offerto la loro disponibilità a favore della solidarietà. Risate assicurate con l’imitatore trasformista Andy Bellotti, la buona musica di Giuseppe Franco e Ornella Ceci, la prosa con Claudio Pinto Kovačević e la chitarra di Francesco Troiano.

Alessandra Aglini, in forma del tutto gratuita, tradurrà parte dei contenuti in “lingua dei segni” a favore delle persone sorde.

L’evento nasce anche grazie alla collaborazione del gruppo Facebook “Cime di Puglia”creato con l’obiettivo di far conoscere eccellenze e storie positive di persone comuni che sono riuscite, con il loro impegno, a dare un contributo importante alla società.

Ci sarà tempo anche per parlare del “Banco Farmaceutico” che inizia la propria raccolta di farmaci il 9 febbraio 2021: come ogni anno, saranno destinati ai “più fragili”.

Per partecipare (gratuitamente) e vincere i premi messi a disposizione dalla generosità di aziende del territorio occorrerà essere in possesso della “scheda quiz”. Per richiederla è necessario recarsi presso la sede QuaViO Viale Don Minzoni 43 (Siena) o scrivere a comunicazione@quavio.it

Le immagini ufficiali della festa sono dei maestri: Pieraffaele Battaglia e Biagio Bertolini

Per saperne di più pagina FB di QuaViO oppure www.quavio.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *