I giovani e lo sviluppo

Print Friendly, PDF & Email

I giovani e lo sviluppo. Lo sviluppo di un paese è sempre basato sull’ opera dei giovani. Oggi ci sono migliaia e migliaia di disoccupati. La disoccupazione giovanile è un grave problema che esiste in molti paesi del mondo purtroppo e questo è uno dei tanti motivi che spingono i giovani a commettere atti criminali come ad esempio rubare ed aggredire, alcuni hanno addirittura abbandonato il loro Paese affrontando il Mediterraneo perché alla ricerca di una vita migliore ma, senza rendersi conto che si lascia molto vuoto dietro di loro, dietro le loro stesse radici. Chiediamo ai nostri capi di Stato di affrontare la questione della disoccupazione, di creare nuovi posti di lavoro per i giovani e meno giovani. Non si può parlare di sviluppo di un paese, senza far riferimento all’educazione ed al progresso lavorativo dei giovani. Quindi, invitiamo i nostri Governi a dare a tutti, l’opportunità di beneficiare dell’accesso all’energia vitale per formare una buona generazione futura, poiché non possiamo “studiare” senza energia, non possiamo “sfamarci” quando abbiamo fame di sapere. I Governi devono partecipare e contribuire laboriosamente al successo della generazione giovanile. I nostri funzionari eletti a livello locale, devono trovare un campo di comprensione e di incontro con le ONG ed il mondo degli affari per poter investire nei nostri paesi intraprendendo la giusta direzione. Ci sono persone ambiziose che non tardano nel creare posti di lavoro per sostenere i giovani; in merito mi piace citare l’esempio di un grande cantante senegalese, Mr. Youssou Ndour, il quale ha potuto offrire un lavoro a molti giovani in Senegal all’interno della sua rete, Futur Média (GFM), pur non dimenticando anche le sue due radio (Tfm e King fm). Quello che sto dicendo è che abbiamo sempre bisogno di quel tipo di persone che cercano di trasformare il proprio paese investendo non solo a livello finanziario ma, anche e soprattutto umanamente, credendoci. Il sogno più grande per i ragazzi in Senegal, è quello di trovare un lavoro, un’occupazione per sostenere ed aiutare le loro famiglie e sognare un futuro migliore per sé stessi. Comunque in Senegal è molto difficile trovare una professione ma seppur trovandola, non si guadagna abbastanza bene da riuscire a mantenere tutta la famiglia. Il salario massimo di guadagno al mese è all’incirca di 75.000 F CFA che corrispondono più o meno a 115 euro. In Senegal alcune famiglie sono numerose e qualche volta, trovi nuclei familiari in cui c’è solo una persona che lavora, che possiede un reddito capace di soddisfare i bisogni di tutti gli altri. È ancora più difficile per quelli che vivono nelle campagne e che praticano come attività, l’agricoltura e la pastorizia. Per tal ragione, il Senegal è stato classificato tra i primi 10 paesi più colpiti dal fenomeno sociale della disoccupazione nel mondo, ed occupa il 3 ° posto, nel rapporto 2020 dell’Organizzazione internazionale del lavoro OIT (Organisation Internationale du Travail).C’è ancora molto da fare per sviluppare questo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *