Ven. Ago 12th, 2022
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 7 agosto, incontro culturale, “dialogo intergenerazionale” 

condotto dalla giornalista Lucia Russo

Etna Shakti – Avamposto Vegano (oasi di pace e di verde sita in Via San Giacomo, Zafferana Etnea) domenica 7 agosto 2022, alle ore 18.30, presenta “Come evolversi verso la gioia”, autobiografia di Giuseppe Picone. L’incontro culturale sarà condotto dalla giornalista Lucia Russo.

Sinossi del libro “Come evolversi verso la gioia”, autobiografia di Giuseppe Picone, casa editrice Kimerik, collana Kronos, 2022.

Memoir dell’esperienza di vita e di evoluzione personale di Giuseppe Picone (Riposto, 1941), manager/imprenditore in più settori, indirizzato a tutti coloro che si propongono una crescita individuale dalla forte componente etica.

Partendo dall’infanzia, l’autore ripercorre gli anni trascorsi nel piccolo comune marino di Riposto (Catania), la giovinezza con il trasferimento della famiglia a Palermo, e poi il rientro a Catania negli anni nel Dopoguerra, tra le difficoltà dettate dalla morte prematura del capo famiglia.

Il raggiungimento dell’autonomia grazie all’intraprendenza nel lavoro apre l’età adulta e il contatto con altre realtà sociali, come quella di Bologna dove si trasferì a sua volta per lavoro negli anni Settanta.

Dal secondo rientro a Catania, la narrazione si conclude alla soglia degli ottant’anni, e qui l’autore, con l’ottica del manager/imprenditore, esprime le sue notazioni su quelle vicende sociali e macroeconomiche globali che mentre segnavano la fine degli anni Novanta, creavano le premesse di un’attualità in profonda trasformazione, oggi orientata agli obiettivi di Agenda 2030, di cui egli sottolinea la crucialità in qualità di osservatore in un gruppo di volontari.

Come evolversi verso la gioia è una biografia centrata sul concetto di “passaggio” da una fase all’altra, da una vita ad un’altra, dove sono rievocate le malattie improvvise e insidiose che hanno colto Giuseppe Picone fin dalla mezza età, e i numerosi percorsi di sviluppo personale da lui scelti (dopo quelli specifici per manager) per affrontare la sofferenza e le difficoltà in modo costruttivo e idoneo al loro superamento: comunicazione personale, passaggio sui carboni ardenti, yoga, shatsu, focalizzazione. Tra questi e altri trova la più ampia trattazione il percorso sulla meditazione creativa in seno all’associazione nazionale di Etica Vivente, comunità e scuola al contempo, di cui egli è membro.

Nel volume, la veste professionale dell’autore corre parallelamente alle relazioni primarie e secondarie, con la gestione della propria salute come nella ricerca di «un percorso idoneo a scoprire la propria spiritualità», ovvero le proprie qualità di «essere umano», per consegnare la testimonianza di vita secondo cui si può raggiungere uno stato che soddisfi, dia pace, armonia e gioia.

Nell’esposizione cronologica che in sequenza diacronica dal 1941 approda al 2021 sono presenti momenti storici di grande crisi quali la Seconda Guerra Mondiale e il Dopoguerra, o ancora, la cosiddetta Bolla finanziaria del 2007.  Riferimenti storici e macroeconomici che si accompagnano a quelli di tipo sociale, come ad esempio i Decreti Delegati degli anni Settanta, tutti utili elementi di raffronto con l’attuale momento di profondo sommovimento provocato dalla crisi pandemica, nella consapevolezza che la sofferenza e gli sconvolgimenti sono sempre dietro l’angolo di ogni esistenza, ma l’atteggiamento positivamente creativo ed etico degli individui è la chiave di volta per affrontarle in modo equilibrato.

La pagina dello scritto autobiografico di Giuseppe Picone vuole costituire un’occasione d’incontro-confronto con un patrimonio esperienziale dal grande potenziale di dialogo intergenerazionale, oltre che la condivisione del felice risultato di una ricerca personale senza soste, senza fideismo cieco per alcuno e senza scoramenti o rinunce di fronte a risultati parziali o deludenti, in vista del raggiungimento di un modo di vivere rispettoso della propria unicità e identità. È questo un obiettivo che l’autore considera molto più dello stesso, ovvero il presupposto imprescindibile affinché l’essere umano sia capace di dare un apporto costruttivo nella società. Un traguardo che l’autore consiglia di perseguire e raggiungere a ciascuno di noi, nella piena libertà di scelta sui percorsi più adatti alla propria personalità.

Biografia Giuseppe Picone

Giuseppe Picone, nato il 30.11.1941 a Riposto (Catania), laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Catania nel 1971, ha svolto numerosi lavori nel campo delle vendite e nel 1971 ha iniziato la sua collaborazione con la Cianamid SPA di cui è stato dirigente fino al 1985. Dal 1986 ė stato imprenditore nel settore dei presidi medico chirurgici sino al 2004. Dal 2004 è membro della Comunità di Etica Vivente.

Biografia Lucia Russo

Lucia Russo, giornalista pubblicista dal 2012 per La Sicilia e altre testate per il settore Cultura, tiene su l’EstroVerso la rubrica letteraria “Il romanzo abita qui”. Editor e prefatrice del volume in argomento, è autrice dal 2010 di vari racconti pubblicati in selezioni antologiche di editori diversi, della silloge poetica Identità (Algra Editore, 2015) e del romanzo “Il presagio del pipistrello rosso” (Algra Editore, 2021) scritto con Maria Pina Crifò Antonello. Nominata nel 2021 Ambasciatrice della lettura dal Centro del libro e della lettura del Ministero della Cultura.

**

Al termine della presentazione si potrà gustare un’apericena vegana a cura di Seba Giuliano fondatore e direttoredi Etna Shakti. Seba Giuliano, con lunghe esperienze in cucine vegane, è il fondatore di “Etna Shakti”, il primo “avamposto vegano” nato all’interno del Parco dell’Etna, a circa 600 metri s.l.m., nel territorio di Zafferana Etnea.

Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo su Facebook un messaggio alla pagina di Etna Shakti https://www.facebook.com/EtnaShakti/ o chiamare il numero 3516730241

UFFICIO STAMPA 4PRESS

Addetta Stampa Grazia Calanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.