In Cina la tensione per l’avvenire dei figli, anzi del figlio unico, è altissima e giunge a parossismi intollerabili. Ciascuna famiglia ha un pensiero dominante: desidera soprattutto che il proprio figlio possa avere un giorno una buona posizione di lavoro che assicuri prestigio e alto livello economico .Read More →

I media arabi ed occidentalizzati usano il temine di salafiti per indicare movimenti politico religiosi che propugnano un islam integralista, ormai sempre più distinti dai movimenti politici che guidano, dopo elezioni democratiche , Turchia, Egitto Tunisia e forse anche Libia, pure essi caratterizzati da una forte ispirazione religiosa. Cerchiamo allora di chiarire il significato di salafita. Read More →

in Cina la gestione del potere supremo resta un fatto riservato a una ristrettissima cerchia di persone come ai tempi del Celeste Impero cosi come a durante il maoismo: i cinesi sono chiamati semplicemente a osannare il capo nella cui scelta non hanno non solo avuto nessuna parte, ma anche nessuna informazioneRead More →

Per la prima volta nella storia delle TV egiziana è apparsa una annunciatrice, Fatma Nabil, che indossava l’hijab (il velo islamico). Da sempre nella TV di stato le annunciatrici non si coprivano i capelli che in genere apparivano anche tinti a colori chiari, in foggia occidentale.Read More →

Sono passati 20 mesi da quando un giovane qualunque, in paesino qualunque della Tunisia si diede fuoco per protestare contro un sopruso che aveva subito dalla polizia. Le fiamme di quel rogo si estesero in pochi mesi in tutto il mondo arabo dando spunto alla cose detta ”primavera araba” .Ormai la spinta di quegli avvenimento tende ad esaurirsi e ci pare quindi il momento di tracciare un primo sommario bilancio. Read More →

Una pratica antica prettamente mussulmana : il fatto strano è che un israeliano si è fatto derviscio, caso unico nella storia. Si chiama Miki Cohen di 58 anni, insegnante di college che ha scoperto le opere di Jalal ad-Din Rumi, un poeta e mistico sufi musulmano 13 ° secolo. Read More →

La sua morte suscitò allora molti dubbi perche non ne fu mai chiarita la causa. Si parlò allora di cancro, di cirrosi epatica, anche di infezione di HIV: si parlò insistentemente anche di avvelenamento del quale furono ovviamente sospettati gli israeliani ma anche i suoi collaboratori e oppositori interni
Sette anni dopo al Jazeera ha condotta una inchiesta commissionando a un laboratorio di Losanna una analisi approfondita su alcuni effetti personali consegnati loro dalla vedova Suha Read More →

Caos in Egitto per una sentenza della Corte Suprema (Costituzionale) che potrebbe rimettere in discussione tutto il complicato processo dell’assetto democratico del paese nell’era post Mubarack
La Corte Costituzionale, infatti, ha dichiarato incostituzionale la procedura con la quale è stato eletta la Maglis al-ShababRead More →

In Cina a un grande sviluppo economico fa riscontro una grande povertà di ideali: i miti del maoismo non sono stati rimpiazzati da nessun altro grande idea che possa coinvolgere la immensa nazione che pare quindi tutta ripiegata sui fatti economici. Le autorità cinesi sono consce di questo vuoto e cercano di riproporre motivi solidaristici attinti anche all’antica tradizione confuciana cinese.Read More →

Il ministero pakistano della tecnologia dell’informazione, ha deciso di bloccare a tempo indeterminato il sito di Twitter perché si è rifiutato di rimuovere del materiale ritenuto offensivo per l’Islam: si tratta della promozione di un concorso on line per postare le immagini del Profeta Maometto Read More →

A somiglianza delle Madri de Plaza de Mayo vi è in Cina una gruppo informale delle Madri di Tien an men: le madri, cioè, dei ragazzi che nel 1989 furono uccisi durante la cruenta repressione della manifestazioni studentesche. Le vittime furono centinaia o migliaia, del destino particolare di ciascuno di essi generalmente si sa poco o nienteRead More →