Il governo della Thailandia ha deciso di revocare lo stato di emergenza in vigore da otto mesi nella capitale Bangkok, considerando il miglioramento del clima politico e un approccio meno violento delle “Camicie Rosse” nelle manifestazioni contro il governo e sarà applicato una legge di sicurezza più mite.Read More →

Mentre Obama si prepara a un riesame della strategia militare in Afghanistan, due rapporti di intelligence degli Stati Uniti sulla regione hanno offerto una visione pessimistica delle probabilità di successo.
Le valutazioni di intelligence appaiono in contrasto con le affermazioni del Dipartimento della Difesa che le truppe USA e NATO stanno facendo progressi contro i talebani.Read More →

Riportiamo la traduzione dell’articolo che il “Quotidiano del popolo”, organo ufficiale cinese, dedica al voto sulla richiesta di sfiducia al governo. Il tono è sempre molto misurato,come di consueto nello stile cinese che ostenta di non voler entrare negli affari degli altri paesi ma mostra anche un interesse crecsente della Cina verso il nostro paese.Read More →

Una donna incinta fu uccisa per errore dai soldati americani a un posto di blocco mentre si stava recando a partorire in un ospedale. I rapporti di Wikileaks spiegano che i soldati Usa che presidiavano il checkpoint credettero che l’auto fosse un’auto bomba ed aprirono subito il fuoco.Read More →

Per rispondere all’assegnazione del Nobel della pace al dissidente cinese Liu Xiaobo, considerato nel suo paese un criminale, la Cina, in batter d’occhi, ha organizzato un suo premio per la pace intitolandolo a Confucio. il premio è stato assegnato all’ex presidente di Taiwan, Lien Chan, per “aver costruito un ponte di pace tra la madrepatria e Taiwan”.Read More →

Il maggiore impatto delle rivelazioni di Wikileacs probabilmente si è avuto nei confronto del rapporti fra paesi arabi e Iran. I leader arabi appaiono infatti molto più timorosi della possibilità del nucleare iraniano che di Israele. E’ comprensibile dato che, nei fatti, Israele non minaccia la stabilita di nessun paese arabo mentre l’Iran rappresenta un pericolo effettivoRead More →

malgrado il coro mondiale di allarmi, il rischio di guerra è molto basso perché le provocazioni di Pyongyang sono calcolate per potenziare il sostegno senza innescando un grave conflitto che il regime non vuole. Ma anche se nessuno vuole la guerra, c’è sempre il rischio di fraintendimenti o errori di calcolo che potrebbero portare a un conflitto non intenzionali, come purtroppo spesso è avvenuto nella storia.
Ma forse il vero problema è un altro: che avverrà quando, prima o dopo, il regime dl Nord-Corea si dissolverà?
Read More →

Dalla città di Dharamsala (India) nella quale risiede ufficialmente dopo la fuga dal Tibet il Dalai Lama ha annunciato che entro sei mesi si ritirerebbe dalla vita pubblica sperando cosi di poter tornare da privato cittadino a morire nella sua patria.Read More →

Il computer chiamato Tianhe 1A che si trova presso il Centro Nazionale di Tianjin (Cina del Nord), si è classificata come il più veloce al mondo nella lista TOP500 del mondo:Pertanto , l’ex numero uno del sistema – l’US Department of Energy (DOE) Jaguar di Oak Ridge, Tennessee passa al secondo posto: al terzo posto si trova il Tsubame di Tokyo, al quarto il Cray XE6 in California .Read More →

Il rilascio di Aung San Suu Kyi non può essere considerata semplicemente un vittoria della democrazia: essa infatti avviene proprio quando la giunta militare che governa la Birmania con pugno di ferro si sente rafforzata dalle recenti elezioni che hanno rinnovato parte del parlamento e alla quale non hanno potuto in pratica partecipare gli oppositori. Sembrerebbe quindi più una manifestazione di forza della giunta che una vittoria degli oppositori democratici.Read More →