malgrado il coro mondiale di allarmi, il rischio di guerra è molto basso perché le provocazioni di Pyongyang sono calcolate per potenziare il sostegno senza innescando un grave conflitto che il regime non vuole. Ma anche se nessuno vuole la guerra, c’è sempre il rischio di fraintendimenti o errori di calcolo che potrebbero portare a un conflitto non intenzionali, come purtroppo spesso è avvenuto nella storia.
Ma forse il vero problema è un altro: che avverrà quando, prima o dopo, il regime dl Nord-Corea si dissolverà?
Read More →

Dalla città di Dharamsala (India) nella quale risiede ufficialmente dopo la fuga dal Tibet il Dalai Lama ha annunciato che entro sei mesi si ritirerebbe dalla vita pubblica sperando cosi di poter tornare da privato cittadino a morire nella sua patria.Read More →

Il computer chiamato Tianhe 1A che si trova presso il Centro Nazionale di Tianjin (Cina del Nord), si è classificata come il più veloce al mondo nella lista TOP500 del mondo:Pertanto , l’ex numero uno del sistema – l’US Department of Energy (DOE) Jaguar di Oak Ridge, Tennessee passa al secondo posto: al terzo posto si trova il Tsubame di Tokyo, al quarto il Cray XE6 in California .Read More →

Il rilascio di Aung San Suu Kyi non può essere considerata semplicemente un vittoria della democrazia: essa infatti avviene proprio quando la giunta militare che governa la Birmania con pugno di ferro si sente rafforzata dalle recenti elezioni che hanno rinnovato parte del parlamento e alla quale non hanno potuto in pratica partecipare gli oppositori. Sembrerebbe quindi più una manifestazione di forza della giunta che una vittoria degli oppositori democratici.Read More →

Nei documenti di WikiLeacs viene ricostruita nei particolari la tragedia che nel mese di agosto del 2007 si abbattè sugli yazidi d’altronde già conosciuta prima. Gli yazidi sono un gruppo religioso presente in Iraq che sono considerati eretici da parte dai musulmani, perché gran parte delle loro credenze e pratiche provengono da fonti non-islamiche, da antichi culti politeisti.Read More →

L’assalto alla chiesa di Bagdad ha riproposto all’attenzione internazionale la situazione difficile dei cristiani in Iraq e richiamato alla mente l’omicidio di Paulos Faraj Rahho, arcivescovo cattolico caldeo di Mosul che ha segnato il punto più basso nelle relazioni interreligiose in Iraq.Read More →

Il Presidente della repubblica Giorgio Napolitano ha iniziato a Pechino la visita di Stato in Cina su invito del presidente cinese Hu Jintao. E’ la prima visita di un capo di stato italiano in quel paese: avviene nel 40° anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche tra i due paesi eRead More →

Fra i documenti pubblicati dal sito di Wikileaks uno riguarda il caso Sgrena ed ha pertanto attirata l’attenzione dei media di italiani. E un rapporto in cui si riferisce come un terrorista, Sheik Husain, dopo il suo arresto, avrebbe rivelato ai servizi di intelligence giordani che per la liberazione della giornalista italiana sarebbe stato pagato un riscatto di 500 mila dollari.Read More →