Tutto quello che comporta fatica, oggi più che mai, viene guardato con sospetto, tanto più se il risultato positivo non è scontato. Questa regola non scritta, ma largamente praticata, vale anche per lo studio e, più in genere, per qualsiasi apprendimento. Gli anziani, un tempo, dicevano ai ragazzi “impara l’arteRead More →

Al raduno di Pontida, la Lega presentò tutta una serie di richieste per il governo, richieste che se non fossero state esaudite nei tempi e nei modi previsti, si sarebbe messo in crisi il governo stesso. Così parve di capire. **Il taglio dei costi della politica entro 30 giorni. UnaRead More →

Ci sono dei cretini dappertutto, anche a Bologna. In Via Lenin, alla fermata dell’autobus, c’è una bacheca dove regolarmente viene esposta l’Unità. Chi vuole può fermarsi a leggerla e chi non vuole può tirare dritto. Ma ci sono persone che non tollerano che venga esposta, sistematicamente ogni notte danno fuocoRead More →

Un interessante libro di Stefhen Armstrong “I super-ricchi erediteranno la terra”, mette in mostra uno scenario piuttosto fosco: i nuovi super-ricchi hanno già conquistato il mondo. I più famosi sono gli oligarchi russi,  poi gli inglesi, gli australiani, i brasiliani, i cinesi. Questi ultimi sono lo 0,4% della popolazione e controllanoRead More →

Chi sta vincendo? Non era in testa il centrosinistra? Così dicevano i sondaggisti solo due mesi fa. Berlusconi non era già bollito? Sì, lo dicevano i giornali, persino quelli di famiglia. Ma Berlusconi non è mai stato così attivo “ in politica”, ed in agosto, come ora. Che sia statoRead More →

Dice che le banche di Chiasso, Bellinzona, Locarno e Lugano non hanno più cassette di sicurezza da affittare agli italiani che,  con un infantilismo incredibile, portano là i loro  giocattoli. Cosa potranno portare in quelle cassette? I soldi? Sappiamo che la manovra grondante sangue non tocca i conti correnti ed i bot. LeRead More →

Anticipare una manovra sbagliata non significa migliorarla e gli effetti negativi sul paese, saranno incredibilmente pesanti ed ingiusti, “da macelleria sociale”. Servirebbe un progetto improntato sull’equità e sulla crescita, non un progetto come quello previsto nella manovra, che “non mette le mani nelle tasche dei ricchi”. Dal punto di vistaRead More →

A quanto pare Francia e Germania hanno deciso di commissariare l’Italia. Un imperativo è arrivato, “dovete chiudere in pari il bilancio almeno nel 2013” e l’Italia ha eseguito. In una conferenza stampa, tre mummie incartapecorite: Berlusconi, Tremonti e Letta, hanno spiegato a tutti che il pareggio di bilancio si faràRead More →

Presidente del consiglio e padrone di Rete4, in questi tempi di crisi economica grave, per cui LEI chiede alle opposizioni un atto di “responsabilita”, chiede a chi ha meno di pagare di più e a chi sta peggio di accollarsi tichet sanitari enormi, e che, da alcuni giorni ci tormentaRead More →

Berlusconi ha parlato, sì, ma dalla faccia si capiva che nemmeno lui credeva a quello che stava dicendo. Gli calavano le braccia e crescevano le borse sotto gli occhi. Ormai sono tre anni che sta seduto sulla sedia di presidente del consiglio, ed ha parlato in “parlamento” la bellezza diRead More →

Ho avuto fede in un partito, quel PCI di Berlinguer che mi riempiva il cuore di speranze e di possibili futuri diversi, pacifici, giusti, solidali. Ho continuato a crederci quando, dopo la caduta del muro di Berlino, fece “la svolta della Bolognina”, una scelta difficile e dolorosa per certi versi,Read More →

Oggi è il 2 agosto. Per chi abita a Bologna, ogni 2 agosto si riapre una ferita. La strage fascista, fissata su quell’ora 10,25 è presente nel cuore di tutti noi, anche se siamo nati dopo.  I racconti di chi l’ha vissuta ci accompagnano, ed i famigliari dei morti ciRead More →

Nessun partito finora si è fatto carico delle esigenze e dei problemi delle donne. La maternità e l’occupazione femminile non sono protetti. La parità sul lavoro non esiste, e neppure sale l’indignazione per lo sfruttamento dell’immagine femminile. In Italia,  nel 2011, 82 sono le vittime di violenza maschile (finora). IlRead More →

Durante il governo Prodi, Franco Turigliatto del PRC, partito al governo, votò contro la missione militare in Afghanistan e fece il cadere il governo. Non fu Mastella,  col suo “lentamente muore” e la sua devozione maritale, a far cadere il governo dell’Unione, ma lo sgretolamento di quel governo iniziò proprioRead More →

Licio Gelli nel suo”piano di rinascita democratica” della Loggia P2, sequestrato a M.Grazia Gelli nel luglio 1982,  prevede di svuotare il parlamento delle sue prerogative di rappresentanza popolare e controllo sull’esecutivo. Con la liquidazione del sistema proporzionale  si è passati al presidenzialismo di fatto, come sostiene la maggioranza, perché quandoRead More →

Gli attentati di venerdì scorso a Oslo e sull’isola di Utoya, in Norvegia, sono, a quanto pare, di matrice neonazista o di estrema destra. Mi hanno fatto tornare alla mente, purtroppo, quelli che abbiamo subito noi, per tanti anni. Piazza Fontana a Milano, Pazza della Loggia a Brescia, la stazioneRead More →