Ormai il timore di incidenti ferroviari in Cina è diventato secondo solo a quello delle miniere di carbone che mietono centinaia di vittime a continuazione. A prescindere dalle cause particolari (in questo caso carenze di segnalazione) la causa generale è la mancanza di adeguate misure di sicurezza che restano ancora lontane dagli standard occidentali.Read More →

Nella crisi finanziaria che attanaglia tutto il mondo occidentale vi è un “convitato di pietra”: la valuta cinese. La moneta cinese ufficialmente è denominata Renminbi (che significa “moneta del popolo”) ed abbreviata in RMB: nell’uso comune viene pero chiamata yuan che in realtà significa semplicemente “moneta” (anche il dollaro o l’euro sono detti “yuan”) ma per i cinesi la moneta per eccellenza non può essere che la propria.Read More →

I Cinesi temono che la crisi occidentale sia considerata come un effetto della loro concorrenza e pertanto insistono sul fatto che essa derivi da errori o manchevolezze tutte interne all’Occidente stesso. Oggi in primo piano sul “Quotidiano del popolo” vi è un articolo di Wang Yuanfeng, professore di economia a Pechino che la fa risalire sostanzialmente all’edonismo che trionfa in Occidente. Riportiamo la traduzione dell’articolo che comunque ci pare di grande interesse, qualunque giudizio poi si voglia dare sull’ipotesi che presenta. Read More →

La Cina storicamente è stata sempre una nazione continentale e ha considerato il mare sempre una barriera da non oltrepassare. Solo dopo l’era maoista la Cina si è aperta veramente al mondo al mondo esterno. Attualmente essa tende a sostituire la presenza occidentale in Asia come in Africa e anche nel Sud America. La sua parabola ci pare simile a quella degli USA. Probabilmente la Cina in questo secolo seguirà la stessa parabola: in questo percorso il possesso di portaerei diviene un elemento essenzialeRead More →

La Cina appare seriamente preoccupata per la crisi finanziaria che sta investendo con tanta violenza tutto l’Occidente. Vi è la consapevolezza che una grave crisi trascinerebbe inevitabilmente anche la Cina mettendo in pericolo il suo straordinario boom. Il volano dello sviluppo cinese sono infatti le esportazioni in Occidente : il rallentamento della sua economia apre grosse incognite. Read More →

Il 19 luglio è caduto il 60° anniversario dell’invasione del Tibet da parte delle forze armate cinesi e la ricorrenza viene celebrata dai cinesi come quello della “pacifica liberazione del Tibet”
La delegazione del governo centrale a Lhasa è stata guidata da Xi Jinping( che dall’anno prossimo diventerà premier sostituendo Wu Jintao) : questi ha ricordato che la stabilità sociale in Tibet è importante per la stabilità di tutta la Cina Read More →

Oggì è stata presentata a Shanghai la Fiat 500 “First Edition” realizzata esclusivamente per il mercato cinese e decorata da motivi grafici da 5 giovani designer cinesi. che hanno interpretato in modo creativo il rapporto tra Cina e italia Si tratta di una serie esclusiva di 100 esemplari numerati che anticipa il lancio ufficiale del modello 500 previsto per il 15 settembre prossimo. Tutti i cinesi che prenoteranno una Fiat 500 parteciperanno ad un’estrazione finale ai vincitori della quale sarà assegnata una di queste vetture esclusive in sostituzione di quelle comune. Read More →

Un nuovo record della sviluppo tecnologico industriale cinese viene oggi presentato con grande orgoglio Come annunciato dal ministero delle ferrovie cinesi, domani, 30 giugno inizia il servizio ad alta velocità della linea Shanghai-Pechino. I primi treni partiranno da entrambe le città alle 3 del pomeriggio
Circa il 54 per cento dei treni della linea viaggeranno a una velocità massima di 300 km/h, il resto andrà a 250 km/h.Read More →

Ai Weiwei è tra gli artisti più conosciuti a livello internazionale della Cina soprattutto per la progettazione dello stadio olimpico di Pechino a forma di nido che è diventato un vanto per tutta la Cina. La sua fama internazionale e grandissima sia per la sua arte innovativa sia per e la sua audace irriverenza nei confronti dell’autorità.
Read More →

Ai recenti duri commenti del Segretario di Stato americano Hillary Clinton sui diritti umani in Cina. risponde con molta durezza un editoriale del Quotidiano del popolo affermando innanzi tutto, senza parafrasi, che qualunque tentativo di accendere disordini in Cina è un “tentativo sciocco”,Read More →