Le difficoltà dell’Europa hanno anche effetti nei paesi emergenti Anche l’India quindi ha i suoi problemi come d’altronde la Cina. Ma in Cina la mancanza di democrazia. il rigido controllo dei mass media del potere nasconde o minimizza le difficoltà mentre in India la democrazia, la presenza dei sindacati, la libertà di stampa li evidenzia chiaramente.Read More →

Ho ascoltato, pochi giorni fa, Maurizio Landini a Sky Tg24. Si parlava anche dell’articolo 18, che ormai tutti vedono come un intralcio alle assunzioni, al lavoro in genere, ed è diventato un mantra. Alla fine nessuno ci capisce più niente. Ma da persona intelligente qual è, Landini ha spiegato bene comeRead More →

Se noi confrontiamo i dati della disoccupazione in Marocco  con quelli italiani non vediamo poi grandi differenze , differenze che invece sono  evidentissime per il tasso di sviluppo: noi non ci sogniamo nemmeno lontanamente tassi di sviluppo intorno la 5%  anzi prevediamo recessione ormai inevitabile La differenza sta nel fatto che in Italia  i giovani possono ricevere l’aiuto sostanzioso dei genitori lavoratori o pensionati : ma che accadrà quando, con il volgere inesorabile del  tempo, questa specie di nascosto  welfare familiare verrà a mancare?
Read More →

La pubblicità dell’agenzia delle entrate, pubblicità che, giustamente, definisce delinquente chi non paga le tasse, è sconvolgente. Il delinquente che froda il fisco è un viso deprimente, ha la faccia di un poveraccio, forse anche un po’ deficiente. Non sarebbe stato più giusto fotografare per quel ruolo un signore benRead More →

La proposta di liberalizzazione delle farmacie che attualmente si legge sulla stampa e che è uscita dalle solite indiscrezioni è questa: “Una farmacia ogni 3.000 abitanti. Il numero delle autorizzazioni è stabilito in modo che vi sia una farmacia ogni 3.000 abitanti. Nelle Regioni con numero di farmacie inferiore alRead More →

Alla fine Sergio Marchionne l’ha fatto. Dopo aver annunciato che dal primo gennaio 2012 Fiat uscirà da Confindustria, ieri ha dichiarato che a partire dalla stessa data disdetterà tutti gli accordi sindacali, imponendo, nei fatti, a tutti i dipendenti del gruppo contratti sul modello “Pomigliano”, un contratto molto restrittivo perRead More →