Sul tema dello sviluppo economico dell’africa è stata pubblicata una relazione scritta congiuntamente dalla Banca africana di sviluppo, l’Organizzazione per la Cooperazione Economica e Sviluppo, il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo e la Commissione economica delle Nazioni Unite per l’Africa.: ne riassumiamo i punti fondamentali.Read More →

Il danno per l’erario dovuto alla mancata riscossione delle multe per le quote latte ammonta a 1,6 miliardi di euro. Se queste multe non vengono pagate, l’Italia rischia nuove sanzioni da parte della Commissione europea, perchè questi 1,6 miliardi di euro non pagati passerebbero per aiuti dello Stato agli allevatori.Read More →

Nella crisi finanziaria che attanaglia tutto il mondo occidentale vi è un “convitato di pietra”: la valuta cinese. La moneta cinese ufficialmente è denominata Renminbi (che significa “moneta del popolo”) ed abbreviata in RMB: nell’uso comune viene pero chiamata yuan che in realtà significa semplicemente “moneta” (anche il dollaro o l’euro sono detti “yuan”) ma per i cinesi la moneta per eccellenza non può essere che la propria.Read More →

I Cinesi temono che la crisi occidentale sia considerata come un effetto della loro concorrenza e pertanto insistono sul fatto che essa derivi da errori o manchevolezze tutte interne all’Occidente stesso. Oggi in primo piano sul “Quotidiano del popolo” vi è un articolo di Wang Yuanfeng, professore di economia a Pechino che la fa risalire sostanzialmente all’edonismo che trionfa in Occidente. Riportiamo la traduzione dell’articolo che comunque ci pare di grande interesse, qualunque giudizio poi si voglia dare sull’ipotesi che presenta. Read More →

Oggì è stata presentata a Shanghai la Fiat 500 “First Edition” realizzata esclusivamente per il mercato cinese e decorata da motivi grafici da 5 giovani designer cinesi. che hanno interpretato in modo creativo il rapporto tra Cina e italia Si tratta di una serie esclusiva di 100 esemplari numerati che anticipa il lancio ufficiale del modello 500 previsto per il 15 settembre prossimo. Tutti i cinesi che prenoteranno una Fiat 500 parteciperanno ad un’estrazione finale ai vincitori della quale sarà assegnata una di queste vetture esclusive in sostituzione di quelle comune. Read More →

Il direttivo della CGIL ha approvato con 117 sì, 21 no ed un solo astenuto il testo degli accordi del 28 giugno con Confindustria Cisl ed Uil e presentati al pubblico italiano da uno foto dei quattro segretari Marcegaglia, Bonanni, Camusso e Angelletti, una foto che li mostra raggianti  con le mani uniteRead More →

Dopo il polpo Paul l’indovino dei mondiali di calcio, ecco a voi quello pugliese: rigorosamente di scoglio, arrosto e nel panino. Meno intelligente del suo più nobile predecessore ma sicuramente ugualmente popolare. Paul diventò famoso, alle cronache internazionali, per le azzeccate previsioni relative alle partite della sua nazionale. Il nostroRead More →

La cantieristica italiana affonda. Sarebbe potuto andare diversamente. Più di un anno fa Michele Meta, presidente del gruppo PD in commissione trasporti, presentò una proposta di legge, appoggiata anche dal centrodestra che avrebbe potuto rilanciare la Fincantieri sul fronte dell’innovazione. La società pubblica italiana, infatti, ha un brevetto per laRead More →

La riunione del Direttivo della CGIL dei giorni scorsi che apre la strada ad  un forte ridimensionamento dei contratti collettivi ha chiuso ogni speranza di recupero della grande organizzazione che fu di Di Vittorio ad una linea di coerente difesa dei lavoratori. Inoltre sanziona lo smottamento a destra della sua collocazioneRead More →

Il Comitato Centrale della Fiom ha registrato una brutta novità: la maggioranza si è divisa sulla valutazione della “complessa” posizione assunta dall’organizzazione all’ex Bertone dove i delegati aziendali hanno votato sì a fronte della minaccia di chiusura dello stabilimento mentre la Fiom nazionale ha mantenuto la sua linea di opposizioneRead More →

Ci sono sciacalli della politica e della lotta sociale italiana che gioiscono della sconfitta della Fiom nella faccenda Bertone. La Fiom sarebbe stata sconfitta dalla sua stessa rappresentanza operaia che ha  in maggioranza ha votato il Sì allo scellerato referendum imposto da Marchionne e si sarebbe avviluppata in un mareRead More →

Mentre l’industria automobilistica globale sta lottando per riprendersi dalla saturazione dei mercati dopo la crisi economica, il mercato cinese è divenuto il più grande e promettente del mondo: la case automobilistiche internazionali dell’auto lanciano i loro prodotti con strategie aggressive per conquistarlo.Read More →

La Cina, superato il Giappone, è divenuta la seconda economia del mondo dopo solo a quella degli Stati uniti. Ma il PPP che misura il reddito medio, per i cinesi è ancor molto basso. Esso infatti è di appena $ 5.600 pari al malandato Egitto, inferiore a quello della Tunisia in rivolta ($ 7,200). lontanissima da quello da quello americano ($46,300), giapponese ($33,400) e anche italiano (31,200).Read More →

Ieri abbiamo avuto a Bologna una anticipazione dello sciopero generale dei meccanici e dei cobas. È stato un grande successo come lo sarà oggi. La partecipazione dei lavoratori è enorme ed è vibrante nonostante le maggiori difficoltà che si incontrano per la crescente povertà del lavoro dipendente ed il continuoRead More →