Lo spirito animatore dei padri fondatori dell’Unione europea del “mai più guerre e cooporazione tra i popoli” sta bruciando negli incendi appiccati dalle bombe Molotov o  abbattuto dai colpi ad altezza d’uomo sparati dai reparti speciali insieme al  sogno europeo ucrarino. Una situazione gravissima quella che ci arriva da Kiev,Read More →

    Nel Sud Sudan, lo stato nato dalla secessione dal Sudan, esplode la guerra civile fra fazioni rivali  a base etnica. A sostenere il presidente in carica Kiir  è l’etnia Dinka mentre il suo avversario, Nachar, può contare sull’appoggio dei Nuer. Il presidente Salva Kiir ha accusato Machar diRead More →

La notizia è stata diffusa pochi minuti fa: il padre della lotta contro la segregazione razziale in Sud Africa si è spento questa sera.  E’ stato il presidente del Sudafrica Jacob Zuma a dare l’annuncio in un messaggio in diretta alla nazione. “I nostri pensieri – ha detto – sono conRead More →

l rapimento del premier libico Ali Zeidan ha messo il luce il caos politico  nel quale si trova la Libia e il concreto pericolo che essa si trasformi in una Somalia mediterranea  nella quale gli estremisti jihadisti possano operare liberamente; un pericolo reale ed imminente che dovrebbe preoccupare tuttiRead More →

Se l’0ccidente non darà a Rohani ascolto, spazio, appoggio l’Iran ripiomberà nella  peggiore deriva anti-occidentale.  In Egitto i Fratelli Mussulmani che potevano portare l’islam alla democrazia  sono stati schiacciati con il beneplacito silenzioso degli occidentali . Forse si commetterà un  errore simile con gli sciiti.
 
Read More →

Come mai in Siria un presidente USA vuole intervenire a favore dalla parte dove si trovano folle di salafiti jihadisti, ispirati al defunto bin Laden, provenienti da tutti i paesi islamici contro il regime laico di Assad sostenuto strenuamente dagli Iran , il paese governato da clero sciita. Ci si aspetterebbe che le parti  fossero invertiteRead More →

L’esercito ha ripreso il controllo dell’Egitto dopo un anno di governo del presidente eletto Morsi, controllo che aveva ininterrottamente fino dalla proclamazione della repubblica nel 1952 La folla ora plaude per l’intervento dell’esercito che ha rimosso Morsi: ma ci saranno ancora elezioni libere e democrazia?Read More →

Rowhani è un mullah che è stato sempre un fedelissimo di Khomeyni ,che condivide pienamente la ideologia sciita al potere da oltre trenta anni Tuttavia, come tanti altri membri del clero sciita di Iran, piu che moderato, può essere definito pragmatic oLo attende la sfida colossale di mettere l’Iran di nuovo in piediRead More →