Oggi siamo felici. I referendum hanno raggiunto il quorum (risultato non scontato), e i Sì hanno stravinto (questo, invece, era certo). Ma siamo felici anche per il significato politico che ha assunto la vittoria dei Sì. Proviamo a fare due conti. Gli elettori, in totale, erano 50.418.848. Perché il votoRead More →

Ho sentito in auto un pezzo di una trasmissione di Radio 24 che riportava i riflessi in borsa dei risultati del referendum. I titoli delle società che si occupano di energie rinnovabili hanno fatto un balzo in avanti del 12 per cento distanziandosi da tutti gli altri. I titoli legatiRead More →

Non è una partita di calcio, ma qualcosa di assai più profondo. Lo scontro diplomatico che si sta verificando tra il nostro paese ed il Brasile, a proposito della vicenda Battisti, si è verificato perché il Brasile ritiene che magistratura in Italia non sia democratica. Ciò non deve meravigliare piùRead More →

Dopo il vento delle novità che ha scompigliato le urne di maggio, i sindaci neoeletti hanno deciso di nominare le giunte nel segno della parità: metà uomini e metà donne. Ha cominciato Virginio Merola, eletto a Bologna, che ha scelto come sua vice con delega al Bilancio, l’economista Silvia Giannini,Read More →

Si sente parlare di “un segretario del PDL”. Novità del dopo elezioni. Si sente parlare di primarie nel PDL. Altra novità del dopo elezioni. Vuoi vedere che il PDL sta rincorrendo il PD? Quel partito che non ha idee, non ha leader, non ha coesione, è un’accozzaglia di cocci rottiRead More →

Del risultato di queste elezioni, c’è anche qualcun altro che non è contento e non ride, ma ha un forte bruciore nelle parti basse. E’ proprio Grillo. Quel Grillo che avrebbe avuto tanto piacere che a Milano vincesse la Moratti, per poter dire che la sinistra è come la destra. MaRead More →

Contrariamente a quello che è accaduto nel resto d’Italia, a Ragusa ha vinto Emanuele Dipasquale detto Nello, sindaco uscente appoggiato da una coalizione di centrodestra che va da La Destra all’Udc. In realtà, più che vinto, Dipasquale ha stravinto: il 57,19% dei ragusani hanno votato per lui contro il 36,19%Read More →

Un primo sommario esame del risultato elettorale – uno squarcio di luce nella tetra involuta inquietante situazione italiana –  mette in risalto  novità importanti che potranno guidare la politica della sinistra nei prossimi mesi. In primo luogo vince l’idea del rinnovamento sui vecchi oligarchi della politica. Il PD in parteRead More →

Ho ripreso in mano il “Fatto quotidiano” di alcuni giorni fa, l’avevo messo da parte perché mi aveva colpito la solita balla raccontata mille volte dal Papi e questa volta diffusa col megafono a tutto tondo dal Tg1 di Minzolini. Ed eccola la balla: “l’attuale debito pubblico è il fruttoRead More →

La cantieristica italiana affonda. Sarebbe potuto andare diversamente. Più di un anno fa Michele Meta, presidente del gruppo PD in commissione trasporti, presentò una proposta di legge, appoggiata anche dal centrodestra che avrebbe potuto rilanciare la Fincantieri sul fronte dell’innovazione. La società pubblica italiana, infatti, ha un brevetto per laRead More →

In queste elezioni amministrative si assiste ad uno spettacolo indecoroso: l’ultima carta  che la Lega ed il PDL stanno giocando è quella della paura. Bossi dice “ormai vinciamo solo se i milanesi si spaventano” E se i milanesi, non prendono paura? E allora,  vince Pisapia: e Milano si trasforma magicamenteRead More →

La ex della tv entrata in politica, grazie alla tv, ha presentato alle Camere il 18 febbraio scorso, un progetto di legge, firmato da 19 deputati del PDL, in cui si chiede l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta per esaminare l’imparzialità dei libri, in particolare quelli di storia. SecondoRead More →

La Lega al nord ha subìto un netto arretramento. A Milano non ha raggiunto il 10% e nell’agognata Emilia-Romagna, non è cresciuta. E’ presto dire se si è di fronte ad una crisi del partito, quel che è certo è che le crepe si vedono. Berlusconi ha dimezzato i suoiRead More →