La rivoluzione civile di Grillo è ormai un’aspira-poli. Al primo passaggio elettorale resterà un binario di polvere partitocratica. In quello successivo, non ce ne sarà forse più traccia. E’ in atto una mutazione epocale dell’alfabeto politico italiano Dopo i disastri montiani e di ABC, l’ordine consequenziale ci porta dritti allaRead More →

In un recente sondaggio, Pagnoncelli ha rilevato che la maggioranza degli Italiani voterebbe oggi come presidente del consiglio, nonostante i dati macro-economici e sociali negativi della sua azione politica, Mario Monti. Un risultato apparentemente comprensibile visti gli attuali livelli di degrado e di disgusto dei cittadini nei confronti del sistemaRead More →