Più che un nuovo governo quello di Renzi-Berlusconi-Verdini, sembra quello, già visto,  dei  Lucignoli pesca gonzi  nel paese dei Balocchi. Stando ai risultati, per ora, Renzi ha infatti  realizzato  solo una  sua personale propaganda elettorale   condita con  spot ripetuti ed annunci mirabolanti. E’ presente ogni giorno nelle  tv benRead More →

 Nel regno dell’indecente camera da Letta, del governo squallido degli inciuci, del trasformismo di caste ed apparati di potere trasversali, il calo di consensi,alle amministrative, del M5S è come il soffio su una candela in una stanza mortuaria. La fiamma oscilla ma non si spegne. Il cadavere non c’è. StaRead More →

Mentre i problemi dei cittadini e del paese si aggravano, Grillo interviene, per la seconda volta, sulle scelte di alcuni portavoce del m5s in parlamento. La prima fu sulla fiducia ad un governo, la seconda, di ieri, invitando coloro che hanno osato dissentire, votando Grasso, a dimettersi. Schifani e GrassoRead More →

In questa convulsa fase pre-elettorale,  eterodiretta e  “megafonata “  dai  soliti pappagalli  della sottocultura mediatica, recitata,   su un  palcoscenico  ormai consunto, dagli gli stessi personaggi,  manca  ogni parvenza di  canovaccio. Una commedia dell’arte  monca, trasformatasi  in tragicommedia. Una sfilata  di  maschere  senza volto.  Resa ancor  più odiosa e stridente dalle condizioni che le  masse  vivono quotidianamente nel reale. Mancano, oltre ad una corretta informazione, ad una decente  par condicio, quel  che realmenteRead More →

Dopo la curiosa pretesa del PD per un passo indietro del Movimento Arancioni in alcune regioni a rischio per la vittoria al senato, inizia il secondo atto della fanta-commedia all’italiana: la propaganda sul “voto utile”. In pratica, secondo la logica dei vertici del PD, il nuovo movimento degli Arancioni, cheRead More →

Anche uno spettatore attento, nel ginepraio dei commenti al voto siciliano, rischia di perdersi. Ma alla fine, se riesce a dipanare la matassa informe dello pseudopolitichese delle trasmissioni tv è in grado di ridurre il tutto a tre o quattro commenti “autorevoli”. 1. Il dato principale pare sia l’astensionismo, spauracchioRead More →

A Ragusa, nella primavera del 2011, si è votato per l’elezione del Sindaco. A risultare vincitore è stato il sindaco uscente, Nello Dipasquale, rieletto grazie ai voti di una coalizione di centrodestra, nonostante da più parti si prevedesse che due anni dopo, in occasione delle elezioni regionali, Dipasquale si sarebbeRead More →

Il partito al-Nahda di ispirazione islamica si è affermato nettamene nelle prime elezioni in Tuinisia aggiudicandosi forse il 40 per cento dei 217 seggi dell’assemblea costituente.
I primi risultati mostrano che al-Nahda ha ottenuto il primo posto a livello nazionale e nella maggior parte dei distretti: è chiaro che ha la maggioranza, la questione è in che misura e se sarà in grado di formare un governo da soli.Read More →

Crisi o elezioni. È stato questo l’aut aut che il nostro Presidente del Consiglio dei Ministri ha dato all’Italia. Nel senso che “o il Governo ottiene la fiducia in Parlamento, oppure si torna a votare”. A me, questa, sembra una posizione più che legittima, perché mi sembra legittimo che ciascunoRead More →

Nel mare pieno di detriti della politica italiana, la candidatura di Vendola ha suscitato interesse fino a coinvolgere  gruppi entusiasti di giovani e di militanti della sinistra delusi ed irritati dalle debolezze e contraddizioni del PD e dal catacombismo di molta parte dei comunisti da tempo desaparecidos o underground. FrequentoRead More →

Noi Occidentali, abituati a conoscere i risultati quasi immediatamente , ci stupiamo dei tempi tanto lunghi che occorrono in Iraq come negli altri paesi dell’area. Ma bisogna tener presente che manca in quei paesi l’abitudine e quindi la pratica del voto: circa 800 mila persone sono impegnate in questo conteggio, tutte persone senza esprienza.Read More →

L’Iraq si prepara al voto malgrado i sanguinosi attentati che cercano di riportare caos e disordine. Le elezioni sono già iniziate ieri per alcune categorie e termineranno domenica: i votanti saranno segnati al dito con un inchiostro, indelebile per un certo tempo.Read More →