Un titolo inglese per una cosa tutta italiana, permettetemi, per una volta, di giocare sul fatto che questo strumento così utile, anzi necessario, per un disabile per poter partecipare a una gara di maratona o maratonina, abbia un nome inglese e, come per molti altri termini ormai entrati nell’uso comuneRead More →