A parte i particolari la sostanza è stato che i ribelli si impegnassero in concreto a non aver nessun rapporto con i gli estremisti islamici e, in cambio gli occidentali non fanno pressioni sul governo locale e non intervengono direttamente
Lo schema pare funzionare ed è stato da molti osservatori considerato come un modello da seguire in tutto il Medio Oriente. Read More →

L’iman yemenita Anwar al-Aulaqi ha riconosciuto come suo alunno il nigeriano che tentò il giorno di Natale di fare esplodere un aereo in volo presso Detroit con un ordigno nascosto nello slip. Egli precisa in una ampia intervista concessa ad al Jazeera che non ha nessuna parte attiva nell’attentato che è stata una idea esclusiva del suo alunno ma approva e difende con forza e convinzione il suo gesto.
Read More →

Il fallito attentato del nigeriano Omar Farouk Abdulmutallab ha fatto convergere l’interesse della pubblica opinione internazionale sullo Yemen, paese nel quale il nigeriano si sarebbe addestrato presso una base di al Qaeda. Da molto tempo lo Yemen (del quale ripetutamente ci siamo occupati in questo giornale) costituisce la base più importante del terrorismo di ispirazione al Qaeda.Read More →