“Saghe e seghe” al teatro del TRE a Catania

Print Friendly, PDF & Email

Domani 25 luglio alle ore 21.00 nel giardino del Teatro del Tre in viale Africa 31 a Catania si terrà il secondo appuntamento del caffè letterario all’aperto con la messa in scena dello  scherzo letterario “Saghe e seghe col senno e con la mano” di Luigi Capuana, Federico De Roberto, dell’avv. Francesco Ferlito e dell’editore Galatola,  pubblicato recentemente in anastatica dalla casa editrice La Cantinella a cura di Sarah Zappulla Muscarà, ordinaria di letteratura italiana presso l’Università degli studi di Catania.

La regia di questa “mise en scene” è del direttore artistico di questo teatro, Gaetano Lembo, con la partecipazione di uno dei suoi colleghi docente presso l’Accademia del Teatro del TRE, Riccardo Maria Tarci.

“Saghe e seghe” ha il sapore di uno scherzo di carnevale e un intento da “burlesque”; per questo è tutto giocato su allusioni, doppi sensi, “pastiches”, “calembours” e facezie sia di tono classicheggiante che popolare. E’ uno scherzo molto divertente tra quattro autori che sono sempre apparsi in vesti austere e che, invece, con questa opera, rivelano, diremmo quasi tradiscono, uno spirito beffardo assolutamente imprevedibile, “un gusto del divertissment proprio dei siciliani dell’area orientale, degni eredi del grande Micio Tempio” come sottolinea l’addetta stampa del Teatro del Tre, Michela Italia.

Sarà una “prima”, questa di domani, davvero unica nel suo genere: chi ama il teatro nell’accezione più ampia e variegata del termine non potrà mancare all’appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *