Rogo del Kuwait: ex-moglie confessa

Print Friendly, PDF & Email

funerale

Secondo il quotidiano locale,il Kuwait Times.  è stata  la moglie ripudiata  dello sposo a provocare la spaventosa tragedia dell’incendio della tenda in cui festeggiavano un  matrimonio  le donne, separatamente dagli uomini, secondo un antico uso islamico La donna di 23 anni ha confessato, lunedi. di  aver appiccato il fuoco con della benzina per vendicarsi del marito che la avrebbe sottoposta a “maltrattamenti” prima di ripudiarla,  della cui natura non si hanno precisazioni

Secondo il diritto  islamico l’uomo può in ogni momento ripudiare la moglie con una semplice manifestazione di volontà senza alcuna giustificazione: la donna invece, per ottener il divorzio, deve dimostrare al tribunale che sussistono gravi motivi  

 

Nel complesso  nel’inferno di fuoco sabato notte, a Jahra a ovest di Kuwait City,sono morte 43 persone di cui 8  bambini ealtre  90 sono ferite di cui  cinque rimangono in condizioni critiche, con gravi ustioni.

Per un caso  alcune delle vittime erano  parenti di persone che erano morte in un incidente analogo in Jahra l’anno scorso, in cui le vittime furono pero  solo due

Un certo numero di parlamentari ha proposto una interpellanza sui motivi per cui non sono state rispettate norme di sicurezza mentre lo Sheikh Sabah al-Ahmad al-Sabah ha espresso profondo cordoglio alle famiglie delle vittime e ha detto di ci saranno festeggiamenti in occasione del mese di digiuno islamico del Ramadan che  dovrebbe iniziare questo fine settimana

———–
Da al Arabya: i funerali delle vittime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *