Il ritorno della Henin arricchisce il tennis

Print Friendly, PDF & Email

justineheninImmaginate il sollievo del giornalista di tennis belga: solo pochi mesi fa il suo lavoro e i biglietti per girare il mondo sembravano in grande pericolo. Ma questo succedeva prima che Kim Clijsters tornasse a giocare per vincere gli U.S. Open con un’altra belga, la non selezionata diciannovenne Yanina Wickmayer, raggiungendo le semifinali. E prima dell’annuncio non più sorprendente che Justine Henin stava pure lei tornando sul “ring” del tennis: probabilmente prestissimo nel prossimo torneo del Grand Slam in Australia a gennaio.

Da nessuna giocatrice attiva importante in luglio ad addirittura tre in settembre c’è molto di cui scrivere nelle lingue nazionali del Belgio: il francese e il fiammingo; ma il vero vincitore in questo scenario è il tennis femminile. Era ritenuto un complemento significativamente meno interessante del tennis maschile fin quando la Henin ha scioccato il mondo dello sport annunciando il suo ritiro nel maggio dell’anno scorso: era ancora la numero uno, allora, detentrice di due titoli di Grand Slam nel singolare e aveva solo 25 anni.

Ora con la “corsa” ispirata della Clijsters a New York e il desiderio evidente di ritornare alla ribalta della Henin il tennis femminile torna a possedere un “blend”, un miscuglio di aspiranti e già famose “stars” che è ricco… come la cioccolata belga.

Ci sono le sorelle Williams, Serena, che è ancora un po’ troppo…affamata, e Venus, che sta mostrando i primi segni del declino a 29 anni. Ci sono la Clijsters e la Henin. C’è l’attuale numero uno, Dinara Safina e anche ex leaders come Ana Ivanovic, Jelena Jankovic, Amelie Mauresmo e Maria Sharapova, che è appena tornata sul campo. Ci sono altre veterane russe con grandi vittorie nel loro passato come Svetlana Kuznetsova e Elena Dementieva. E ci sono le giovani nascenti come la danese Caroline Wozniacki e la bielorussa Victoria Azarenka.

Ciò che è anche rassicurante è che con il ritorno nell’agone tennistico della 26enne Clijsters e della 27enne Henin questa generazione di giocatrici, danneggiate da scandali e infortuni, stia quasi tornando alla sua piena forza.

Thsank to Christopher Clarey – www.nytimes.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *