Schwarzenegger e il sito Punternet

Print Friendly, PDF & Email

Un ministro del governo britannico ha chiesto al governatore della California Arnold Schwarzenegger di far chiudere un sito americano che permette agli uomini di affittare prostitute incluse molte donne che “esercitano” a Londra.

La signora Harriet Harman, ministro per le pari opportunità (volendo utilizzare un terminologia politica italiana) nel governo laburista di Gordon Brown, ha riferito alla conferenza annuale del suo partito che “Punternet” alimenta la domanda di prostituzione, un vizio che degrada le donne e le mette a rischio.

Ha aggiunto che questo sito è uno “sviluppo molto sinistro” nel commercio e nello sfruttamento delle donne e permette ai visitatori di paragonare e affittare servizi come se fossero in un ristorante, un hotel o in una vacanza; le donne vengono messe in vendita per il sesso poi i clienti mettono i loro commenti online e ci sono moltissime pagine di donne in vendita a Londra. Ha aggiunto di aver inoltrato la richiesta all’ambasciatore americano in Gran Bretagna che lo sottoponga a Schwarzenegger perché il sito ha la sua base in California.

Il sito “Punternet” si descrive come “La comunità online per i clienti e i fornitori di servizi personali agli adulti nel Regno Unito” e sostiene che è stato creato “per facilitare lo scambio di informazioni sulla prostituzione in Gran Bretagna”.

La prostituzione non è illegale nel Regno Unito ma associata con altre attività come adescamento, pubblicità usando carte telefoniche e “kerb crawling” (traduzione letterale “strusciamento sul marciapiede), è reato.

Il Governo britannico sta inoltre mettendo in atto azioni per fronteggiare qualunque tipo di traffico umano in previsione dei Giochi Olimpici del 2012 la maggior parte dei quali si svolgeranno a Londra.

Thanks to Stefano Ambrogi e Angus MacSwan – Reuters London

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *