Non possiamo giocare contro di voi: siete gay

Print Friendly, PDF & Email

“Desolati ma in rapporto al nome della vostra squadra e in conformità con i principi della nostra che è una squadra di musulmani praticanti, noi non possiamo giocare contro di voi, le nostre convinzioni sono di gran lunga più importanti di un semplice incontro di calcio”: questa frase lapidaria proviene da una mail inviata dalla squadra del Creteil Bebel a quella del Paris Foot Gay alla vigilia dell’incontro tra le due compagini francesi.

Questa mail ha creato stupore tra le fila del Paris Foot Gay; sul sito del club creato nel 2003 i dirigenti chiedono alla Commissione Football Loisirs (CFL) “firmataria della carta contro l’omofobia”, di mettere in atto delle sanzioni ricordando che “l’omofobia è passibile di essere perseguita penalmente allo stesso modo del razzismo”; aggiungendo che la squadra è aperta a tutti, etero come omo, felici di lottare insieme contro i pregiudizi e le discriminazioni.

Fonte www.francesoir.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *