Copenhagen. L’Italia spinge per l’accordo

Print Friendly, PDF & Email

prestigiacomoStefania Prestigiacomo è perplessa sull’andamento delle trattative al vertice Onu per il clima. Il ministro dell’Ambiente italiano, arrivata ieri a Copenhagen, ha lamentato la mancanza di chiarezza e di impegni precisi a meno di una settimana dalla fine della Conferenza internazionale.
L’Italia, ha dichiarato Stefania Prestigiacomo alla conferenza stampa con i giornalisti italiani, vuole adoperarsi per una accelerazione delle trattative. L’Unione europea, ha ricordato il ministro, ha “dato il via libera a un congruo finanziamento e siamo pronti ad assumere impegni vincolanti”.
Martedì prossimo è attesa la bozza dei lavori della presidenza danese, documento su cui i ministri si confronteranno ufficialmente. Per il momento proseguono le consultazioni informali e gli incontri bilaterali, anche oggi che il Bella center di Copenhagen, dove si sta svolgendo la conferenza dal 7 dicembre, è chiusa per la pausa domenicale.
Fra i partecipanti al vertice ci sono molti ottimisti sulla buona riuscita dei negoziati. La Francia ritiene che il 18 dicembre, con il summit conclusivo dei capi di Stato e di governo, si dovrebbe raggiungere un accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *