Attentato di Detroit: iman yemenita lo legittima

Print Friendly, PDF & Email

al ulaqi 4_5

L’iman yemenita  Anwar al-Aulaqi ha riconosciuto come suo alunno il nigeriano che tentò  il giorno di Natale di fare esplodere un aereo in volo presso Detroit con un ordigno nascosto nello slip.

Egli precisa in una ampia intervista concessa ad al Jazeera che non ha nessuna parte attiva nell’attentato  che è stata una idea esclusiva del suo alunno ma approva e difende con forza e convinzione il suo gesto.

“Omar Farouq  che Allah lo liberi, è uno dei miei studenti ma io non ho  emesso una fatwa [sentenza  religioso,ndr ],  che gli indicasse di effettuare questa operazione contro gli  USA-Nato.

Ma condivido quello che ha fatto dopo che ho visto i miei fratelli uccisi in Palestina per più di 60 anni, e altri che sono morti in Iraq e i Afghanistan.
E nella mia tribù missili Usa hanno ucciso 17 donne e 23 bambini, quindi non chiedetemi se al-Qaeda ha ucciso o fatto saltare in aria un aereo civile negli Stati Uniti dopo tutto questo.

Sarebbe stato meglio se l’attacco fosse stato diretto  contro un obiettivo militare americano, ma il popolo americano è responsabile per le politiche dei loro governanti  e, pertanto, sono  obiettivi legittimi. Il popolo americano ha  votato per due volte per il criminale George Bush, e per il presidente Barack Obama che non è diverso da Bush.
Il popolo americano partecipa a tutti i crimini dei suoi  governi. Essi pagano le tasse che vengono spese per l’esercito e mandano i loro figli a fare i militari, e questo è il motivo per cui hanno la responsabilità.

Considero che lo  Yemen è  occupato dalle forze statunitensi; gli aerei Usa  continuano a  sorvolare  lo Yemen: che Stato è quello che consente al suo nemico a spiare i suoi cittadini e ritiene che questa sia una cooperazione accettabile?
I governanti  yemeniti dicono agli americani di trovare quello che vogliono e chiedono  loro di non annunciare la responsabilità degli attacchi al fine di evitare la rabbia della gente.

Le  persone ed i governi si distinguono per le loro  qualità, come uno può essere alto o un altro testardo: le  caratteristiche proprie  del governo yemenita è che mente:  esso  mente  al suo popolo, ai suoi vicini e all’America, mente  a tutti.

Gli Usa sono  un “tiranno”, e i tiranni in tutta la storia hanno avuto fine terribile.
Non credo che l’Occidente voglia in generale questo fatto. I musulmani in Europa e in America stanno a  guardare ciò che sta accadendo ai musulmani in Palestina, Iraq e in Afghanistan, e sapranno prendersi la rivincita per tutti i musulmani di tutto il mondo.”

Al-Aulaqi già  imam a Denver, in Colorado, e San Diego, California, è ritenuto un membro della leadership di al-Qaeda in Yemen E stato collegato a una serie di attentati negli Stati Uniti e in Europa, compresa la sparatoria  in  novembre negli Stati Uniti a Fort Hood base militare in Texas, in cui Nidal Hasan, uno psichiatra dell’esercito americano, uccise  13 persone.

———

Da al Jazeera : Anwar al-Aulaqi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *