Una bellissima storia d’amore e di integrazione. Dalla Nigeria a Foggia

Print Friendly, PDF & Email

Questa è una bellissima storia di amore ed integrazione, che dalla Nigeria si sposta in Puglia, nel meridione italiano, precisamente a Foggia. La protagonista si chiama Elisabeth ma da tutti chiamata Regina. La ragazza arriva in Italia ancora minorenne, dopo aver subito nel suo paese di origine atti di violenza e violazione della dignità e della libertà che in moltissime donne purtroppo subiscono ed è  per queste ragioni ed altre ancora che cercano di mettersi in salvo scappando. Regina compie un lungo percorso di accoglienza ed integrazione a Foggia durante il quale incontra Antonio, della Squadra mobile della Polizia di Stato che la segue dal suo primo ingresso in Italia fino a dei passi importantissimi della sua vita che la vedono tramutarsi da adolescente in donna, come un vero padre. Antonio sarà una sorta di padre adottivo per lei. Regina cresce avendo accanto in moltissimi momenti della sua vita e del suo percorso di integrazione, Antonio, papà Antonio. Presto trova lavoro come mediatrice interculturale e proprio all’interno dell’ambiente lavorativo trova anche l’amore di un ragazzo anche lui proveniente dalla Nigeria che condurrà la bella Regina all’altare. Regina è una donna simbolo di un processo di integrazione ben compiuto grazie alla sua determinazione, al suo coraggio ma anche alla fortuna di aver trovato sulla sua strada, anche delle persone brave e pronte ad aiutarla in alcuni passi di difficoltà senza chiedere nulla in cambio ma, solo per amore, puro e sincero amore. È stato proprio il poliziotto Antonio ad accompagnare all’altare Regina e donarla in sposa al suo futuro marito. Evviva gli sposi ed evviva l’ amore che domina sempre sul male. Congratulazioni alla bellissima Regina e che possa la sua vita essere degna di una vera regina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *