“ Medea “ di Euripide e “Diario intimo di una cameriera “

Print Friendly, PDF & Email

Martedì 24 e Mercoledì 25 Agosto, nel quadro della rassegna Catania
Summer Fest organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune etneo,
il Nuovo Teatro Gamma di Catania propone “ Medea “ di Euripide, con
Barbara Cracchiolo, Domenico Maugeri e Alessandro Gambino, in
un’edizione, giunta al terzo anno di repliche, che si discosta dall’originale
euripideo, da cui è liberamente tratta: non c’è infatti il coro e non ci sono
alcuni dei personaggi con cui la protagonista “ dialoga “ nell’originale; i
fatti si evolvono così più velocemente, pur mantenendo integra la struttura
drammaturgica della tragedia, mentre la narrazione degli antefatti è
dischiusa già nelle battute di Giasone, di Creonte e della stessa
protagonista; né esiste il ricorso finale al “ Deus ex machina “ ( il carro
del Sole ) che salva la maga dall’ira di Giasone e dalla vendetta dei Corinti
per condurla, suo malgrado, verso una definitiva ed irreversibile
disperazione. “ Medea “ si presenta così, falsamente, come una creatura
quasi inconsapevole che muove il suo feroce umore sospinta
esclusivamente dall’immenso baratro della sua gelosia, del suo odio per
Giasone e del suo amor proprio, mentre il trascinatore degli argonauti,
ormai in età non più giovanile, a tratti ambiguo, ma forse anche dotato di
un’ingenuità interessata e totalmente dipendente dalla personalità
carismatica della donna, riuscirà solo alla fine a prendere coscienza di
rappresentare solo un mezzo e un fine di una vendetta spudorata e feroce.
Ma sarà troppo tardi: l’inevitabile finale con l’uccisione per mano della
protagonista dei figli e con l’annientamento di Creonte e della sua giovane
figlia sarà ormai cosa fatta ed irreversibile. Tra bambole, giocattoli,
sangue, filtri magici e dialoghi sempre più incalzanti il rituale di morte
sarà ormai compiuto e si trasferirà, come per magia, sul pubblico reso
attonito da un Mito così irriducibilmente cruento. A conclusione della sua
stagione estiva 2021 giorno 28 Agosto, il Nuovo Teatro Gamma di
Catania proporrà infine, sempre nel corso del Catania Summer Fest, presso
il Palazzo della Cultura, lo spettacolo “ Diario intimo di una
cameriera “ una pochade irriverente, divertente ed a ritmi elevatissimi
tratta dal romanzo omonimo di Octave Mirbeau per la regìa di Gianni
Scuto e l’interpretazione di Barbara Cracchiolo, Fiorenza Barbagallo,

Alessandro Gambino e Domenico Maugeri su scene di Bernardo Perrone e
costumi di Arsinoe De La Croix. Uno spettacolo insolito ed originale,
questo “ diario intimo di una cameriera “ interpretato da quattro
scatenatissimi attori che in circa 90 minuti ( divisi in due atti ) riescono a
fare rivivere, come ricorda lo stesso Mirbeau “ …una quantità di figure
così stranamente umane che sembrano quasi ossessionarmi, davanti a
queste maschere ho sentito tutta la tristezza e la comicità di essere
uomini…”
Possiamo così trovare nella piéce quella tristezza che fa ridere e tutta
quella comicità che risolleva e ci accompagna col distacco dovuto verso le
numerose peripezie e i numerosi scherzi a cui la vita col tempo quasi ci
abitua. Una vera e propria giostra di sentimenti e di episodi che coinvolgeranno e colpiranno il pubblico, sebbene tutto messo in scena in maniera scanzonata e senza compiacimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *