Il Memorial Passalacqua

Print Friendly, PDF & Email

Tutto pronto per il Memorial Passalacqua, che si svolgerà al Palaminardi di Ragusa da venerdì 10 a domenica 12 settembre, insieme a Campobasso e Sassari. La squadra biancoverde, infatti, si allena ormai da qualche giorno nell’impianto di contrada Selvaggio che è stato liberato dall’Asp di Ragusa la scorsa settimana, e dunque la struttura si prepara ad ospitare l’evento giunto alla sua sesta edizione ma soprattutto si prepara a ritrovare il pubblico che, con ingresso gratuito e fino a 500 persone, potrà finalmente, dopo più di un anno di attesa, tornare ad assistere alle partite dal vivo. Le stesse, ad ogni modo, saranno trasmesse in diretta streaming sulla nostra pagina facebook.

Questi gli orari degli incontri:

Venerdì 10 settembre alle ore 20,00 Ragusa-Campobasso

Sabato 11 settembre alle ore 17,00 Campobasso-Sassari

Domenica 12 settembre alle ore 19,00 Ragusa-Sassari

“Partecipare al memorial, per la persona a cui è dedicata e per quanto è sentita dalla proprietà, è sempre una grande emozione e lo è ancora di più per chi come me fa ormai parte di questa famiglia da diversi anni. Dal punto di vista cestistico accogliamo il memorial con la parole ‘finalmente’, perché dopo la pausa estiva si torna a giocare dopo tanto tempo, e perché toneremo a giocare con il pubblico. Faremo dei cinque contro 5 che non siamo riusciti a fare in questo periodo e sarà senz’altro una grande occasione per valutare quanto abbiamo metabolizzato dei princìpi e dei concetti su cui abbiamo lavorato e una occasione per conoscerci e giocare insieme. Affrontiamo due squadre che saranno impegnate nelle coppe europee, che hanno società solide alle spalle e grandi ambizioni e questo per noi è sicuramente un vanto. Non vedo l’ora di andare sul campo e mettere alla prova quello che abbiamo buttato giù in queste prime settimane. Potremo prendere spunto delle cose che bisogna sistemare e che in questo momento della stagione sono sempre tantissime. Sono sicuro che le ragazze troveranno il modo per cominciare con grande entusiasmo e spirito di sacrificio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *