Riso con sugo d’ocra, direttamente dal Senegal

Print Friendly, PDF & Email

Per inaugurare questa nuova avventura che mi accingo ad intraprendere, ringraziando di cuore chi me ne ha dato la possibilità. Oggi vi proporrò un piatto unico e mi auguro di condurre tutti i lettori che incuriositi dalle proposte settimanali, leggeranno oggi ed in futuro e si innamoreranno dei gusti variopinti delle cucine virtuali che andremo a visitare e conoscere insieme. È stata un’idea nata dal mio quotidiano condividere, dal piacere di assaporare e lasciar trasportare il mio palato da sapori internazionali prelibati, talvolta tendenti al semplice e talvolta all’elaborato ma in entrambi i casi speciali, unici e provocatori. Oggi, propongo in apertura alla Rubrica “Sapori dal Mondo” un piatto tipicamente senegalese forse rivisitato e plasmato da altri paesi ma nasce dal Senegal originariamente e fino ad oggi gustato sulle tavole anche occidentali; si tratta della Soupe Kanja tradotta in italiano come Sugo di ocra che altro non è che un vegetale, sì esattamente una verdurina che possiamo acquistare nei bazar etnici. Gli ingredienti di base oltre l’ocra per la preparazione di questo cibo, sono la carne di manzo o l’orata come pesce, insieme o anche separatamente ed inoltre il riso bianco o giallo o rosso oppure in alternativa il fufu che non è particolarmente in uso in Senegal ma piuttosto in altri paesi africani come il Togo.

Procediamo:

500 gr di riso

300 gr di carne di manzo

1 orata

Carne e pesce possono essere usati insieme oppure separatamente 

Carote

Spicchi di aglio

Olio di arachidi

300 gr di ocra e pomodoro concentrato e dado

Peperoncino rosso africano ed acqua tiepida.

Si prepara il soffritto con cipolla ed olio di arachidi aggiungendo la carne di manzo tagliata a pezzettini inoltre si aggiunge il dado, due cucchiai di pomodoro concentrato con acqua per circa 20 minuti.

Aggiungiamo un po’ di peperoncino in polvere o tritato, aggiungiamo ocra tagliata a piccole rondelle con aglio e cipolla che possiamo macinare nel mortaio a mano.Il composto va fatto bollire per una buona mezz’ora per fare densare il tutto, con infine un assaggino di olio di palma.Quando il sughetto sarà ben denso ed il riso cotto e non scotto a parte, si servirà questo prelibato piatto con riso alla base e con sopra il decoroso sughetto di ocra.

Per oggi il nostro viaggio in Senegal si conclude ma, è di certo il primo di una lunga serie.Buon appetito a tutti i nostri lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *