Una d, non di troppo

Print Friendly, PDF & Email

Buon sabato amici di Italianotizie e bentrovati. Oggi sarò lieta di riproporvi una regola grammaticale che insisto ancora una volta, è importante e soprattutto rappresenta un dettaglio che fa la differenza. Sto parlando della d eufonica che accoppiamo ad alcune congiunzioni e preposizioni come e, o, a. Questa piccola ma significativa lettera spesso omessa va introdotta in tutte quelle situazioni in cui la parola che segue inizierà con una vocale anziché con una consonante indifferentemente che si tratti della congiunzione e oppure o che della preposizione a. Facciamo dunque un esempio per comprendere al meglio la differenza: Vorrei inviare una lettera e mandare anche un regalo a mia sorella. Notiamo l’uso isolato della e. Vorrei inviare un regalo ed anche una lettera per il suo compleanno. Abbiamo in questo caso aggiunto la d eufonica poiché ciò che segue ha inizio per vocale. Se si trattasse di a oppure o sarebbe lo stesso. Vorresti del caffè o del succo? Vorresti del dolce od un altro caffè? Andresti a prendere una sedia? Andresti ad incontrare il Direttore al mio posto? Notiamo che le regole se esistono intanto vanno rispettate ed inoltre ci sono sempre ragioni valide, validissime per farlo. Grazie per l’ attenzione, mi auguro di cuore che anche il ripasso di oggi, possa essere utile e giovare. Alla prossima e felice weekend a tutti voi, amici di Italianotizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *