Mar. Nov 29th, 2022
Print Friendly, PDF & Email

In questo mondo sempre più iperconnesso e affamato di intrattenimento, spesso abbiamo assistito alla nascita e allo sviluppo di nuovi tipi di tecnologia che hanno come obiettivo quello di unire tutti i vantaggi offerti da internet con il bisogno umano di partecipare in prima persona alle attività a cui prendiamo parte e di interagire con altre persone, anche se a distanza.

Se internet è troppo impersonale

Certo, da molti punti di vista internet ci ha cambiato la vita. Grazie alla rete possiamo infatti accedere a una miriade di servizi che un tempo erano disponibili solo fuori casa. Possiamo quindi accedere a corsi di approfondimento su qualsiasi materia ci interessi; ci sentiamo come al cinema comodamente seduti sul nostro divano grazie ai tanti servizi di streaming che ci permettono di guardare film e serie TV inediti, possiamo leggere il giornale su computer o smartphone senza dover più andare dal giornalaio e molto altro ancora.

Tra i tanti settori promossi da internet spicca sicuramente quello dell’intrattenimento che, però, in molti casi ha un difetto: spesso affibbia all’utente un ruolo interamente passivo. Ci ritroviamo infatti davanti agli schermi a guardare trasmissioni sui social, video su YouTube, film e serie TV su Amazon Prime, solo per fare qualche esempio. Per molti di noi è però emersa una necessità: quella dell’intrattenimento interattivo.

Fame di interattività

Per fortuna le aziende produttrici di servizi per l’intrattenimento online si sono velocemente accorte di questa necessità nel mercato digitale. Negli anni abbiamo quindi assistito alla sempre più diffusa nascita di tipi di servizi digitali che permettono agli utenti di uscire dal semplice ruolo di spettatori e di interagire, anche in tempo reale, con le interfacce utilizzate e con altri utenti. Non è quindi più così una rarità trovare film o serie TV interattivi come il celebre episodio Black Mirror: Bandersnatch disponibile su Netflix, che offre agli spettatori la possibilità di decidere col proprio telecomando quali saranno le azioni dei protagonisti.
Anche i giochi digitali si sono inoltre fatti sempre più interattivi arrivando perfino allo sviluppo di slot machine in live streaming che permettono ai giocatori di tentare le fortuna in collegamento video con un vero croupier e con la possibilità di interagire con quest’ultimo e con gli altri sfidanti, andando così a ricreare il rapporto umano che si può trovare nelle sale da gioco dei casinò fisici.
 

In modo simile, anche il mondo degli influencer è oggi sempre più orientato all’interattività. Se un tempo potevamo consumare i contenuti da loro offerti in maniera pressoché passiva, oggi, grazie alle trasmissioni live sui principali social media, possiamo interagire in diretta con i nostri beniamini, fare loro domande, ricevere risposte e chiacchierare con gli altri utenti connessi nello stesso momento.
L’avvento di queste tecnologie non è, però, solo una buona notizia per noi utenti, ma deve anche essere tenuta in conto da chi, con la propria attività, vuole approdare online: offrire contenuti interattivi e coinvolgenti può infatti essere una carta vincente per attirare nuovi utenti e potenziali clienti.

Sempre più spesso il mondo digitale va a simulare quello reale, andando anche a creare realtà interattive in cui possiamo agire in prima persona come personaggi delle storie che stiamo guardando o interagendo con altri utenti connessi nello stesso momento.

Fonte: Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *