La recente escalation di violenza a Gerusalemme non fa ben sperare per la futura coesistenza in città, tra i due popoli ma potrebbe inaugurare un nuovo ciclo di conflitto con conseguenze di vasta portata in tutta la regione. Israele non avrebbe potuto essere più decisa nella sua sua ‘giudeizzazione” della città: sin dalla occupazione del 1967.Read More →

Il presidente palestinese sembra essersi chiamato fuori dai colloqui indiretti con Israele dichiarando che non entrerà in tali negoziati ora perchè “la parte palestinese non può negoziare nelle circostanze attuali”
Il. Ministero degli Interni israeliano, controllato dal partito ultra-ortodosso Shas. aveva annunciato martedì la costruzione di 1.600 nuove unità abitative a Ramat Shlomo, un insediamento religioso ebraico a Gerusalemme est.Read More →

Pare che tutti in Palestina siano presi dalle frenesia di costruire muri lunghi i confini. L’ultimo è quello approvato s domenica scorsa dal primo ministro Benjamin Netanyahu: una barriera lungo il confine di Israele con l’Egitto con l’installazione di apparecchiature di sorveglianza avanzataRead More →